"Gerusalemme, Gerusalemme, che uccidi i profeti e lapidi quelli che ti sono inviati...vi dico infatti che non mi vedrete più finché non direte: Benedetto Colui che viene nel nome del Signore!"

الارض المقدسه حره  

politicamente scorretti, invisi a sinistra come a destra, scomodi per potentati politici & religiosi d'ogni credo e confessione, sinceramente, ce ne freghiamo

          www.TerraSantaLibera.org         www.HolyLandFree.org         www.TerraSantaLibera.org         www.HolyLandFree.org         www.TerraSantaLibera.org

 

 

    RSS  ACTIVE

BACKPAGE

Questa è la home-page n. 42

vai alle home-pages antecedenti

RASSEGNA STAMPA DEI PIU' INTERESSANTI ARTICOLI E REDAZIONALI INTERNAZIONALI

Nè islamofobi, nè islamosuccubi.

Nè antisemiti, nè giudaizzanti.

Cattolici d'identità fieramente tradizionale, capaci di sceglierci amici e compagni di viaggio sinceri, non paraocchiati da propaganda e pregiudizi, per osare su un terreno che è molto accidentato.

Ma la Verità ci renderà liberi.

Questa Redazione, pur non condividendo sempre e necessariamente tutte le dichiarazioni degli autori nei testi citati, reputa che esse siano comunque utili fonti di informazione e riflessione.

Non omologati in alcun schieramento, in rispetto della libertà di pensiero e d'espressione garantite costituzionalmente, riteniamo irrinunciabile e giusto dare spazio a molte voci del dissenso, altrove negate.

Chi dissente dalle opinioni e versioni dei fatti di cronaca qui pubblicate, semplicemente, invece di strapparsi le vesti e invocare leggi liberticide, usi la sua libertà individuale ed il suo mouse, andando a visitare siti web più addomesticati e meno sfacciatamente inquietanti.

La libertà sul web è simile alla libertà di guardare i canali televisivi: se qualcuno non ti piace non ne chiedi la soppressione, anche se magari lo vorresti a fronte delle perfide oscenità e volgari menzogne propagate, ma col tuo telecomando semplicemente cambi canale.

E' facile e di buon senso.

La libertà d'espressione è per tutti.

VUOI FARE QUALCOSA DI VERAMENTE UTILE PER LA PALESTINA E PER I NOSTRI AMICI PRIGIONIERI DELL'OCCUPAZIONE SIONISTA?

AIUTACI A SOSTENERLI NEL LAVORO, LA LORO RESISTENZA CIVILE, PER DARE UNA GOCCIA DI SPERANZA E SERENITA' A QUALCHE FAMIGLIA

il più piccolo aiuto è di grande aiuto

Donazioni dirette a famiglie con seri problemi, ospedali, scuole, nella Palestina occupata. Sviluppo progetti in cooperazione solidale e volontaria. Per scavalcare i muri e contrastare l'esodo


acquista  qui  artigianato

ARABO-PALESTINESE

ORDINA ORA UN STATUETTA o UN PRESEPIO INTARSIATO IN LEGNO D'ULIVO (sempre più raro per via degli espropri e incendi d'uliveti da parte di coloni sionisti), UN CROCIFISSO o UN BAMBINELLO in CERAMICA, UNA SCIARPA PALESTINESE (keffyah)


NUOVI  CONTATTI  &  NEWSLETTERS


OLD PAGES

ENGLISH & FRENCH

Canale  Video

Terra Santa Libera

Canale  Video

Apologeniuss

 

di don Curzio Nitoglia

LIBRI - ARTICOLI - VIDEO

 

IL MEGLIO DEL PROF.

FRANCESCO LAMENDOLA

(testi in libertà)

 

VIDEO & TESTI

doncamilliani

 
 

NEOCATECUMENALI, SE LI CONOSCI LI EVITI:

TESTIMONIANZE DI

EX-APPARTENENTI

 

 

IL SEGRETO DI FATIMA...

...ANCORA NASCOSTO...

 

La vergogna per le celebrazioni,

con avvallo vaticano,

 del 20 settembre,

la Breccia di Porta Pia

 

OSSERVATORIO sul

CAMMINO  NEOCATECUMENALE

giudaizzazione e deformazione neocatecumenale del cristianesimo

 

DEDICATO A

"FANGHIGLIA CRISTIANA"...

...e similari...


Ecco perché i cattolici progressisti sbagliano

 
MA CE N'E' ANCHE PER I TRADIZIONALISTI:

I consulenti finanziari della  Fraternità San Pio X tra i finanziatori dell'Università di Tel Aviv.

Il contrasto con la dottrina tradizionale antiusura.

 

da La Civiltà Cattolica

(1893, serie XV, vol. V-VI)

La Morale Giudaica

parte prima (PDF 1.6 MB)

parte seconta (PDF 1.8 MB)

 

Sulla comunione «manesca»

da SiSiNoNo,

quindicinale cattolico antimodernista

Anno XXXVI, n. 22 - 31 dicembre 2010

 

Sancte Michael Archangele,

defende nos in proelio,

contra nequitiam et insidias diaboli esto praesidium.

Imperet illi Deus, supplices deprecamur: tuque, Princeps militiae caelestis, Satanam aliosque spiritus malignos, qui ad perditionem animarum pervagantur in mundo, divina virtude in infernum detrude. Amen

Giuramento antimodernista

Oremus et pro perfidis Iudaeis

L'antichità delle preghiere recitate

per la conversione dei musulmani

Miracolosa conversione

dell’ ebreo Alfonso Ratisbonne

Conversione del rabbino-capo di Roma,

Israel Zolli, che prese il nome di Eugenio

 

ETICA UNIVERSALE E VITA

(indice generale)

 

a chi viaggia in Palestina:

mappa aggiornata

strade palestinesi e israeliane,

insediamenti coloni, checkpoints,

muri già costruiti e in progettazione,

cm. 70 x 100

Made in Palestine

 

raccolta pubblicazioni

IN  MEMORIAM

a quasi 2 anni dalla scomparsa di

Mauro Manno

Links  1 - 2 - 3

 
 

don Curzio Nitoglia

 

VAI ALLE SEGNALAZIONI  LIBRARIE

Rev. Bonaventura Pranaitis

Il Talmud smascherato

(libro completo)

Estratto di alcune citazioni dal Talmud

 

VAI ALLE SEGNALAZIONI  LIBRARIE

 

IN LIBRERIA

(vedi scheda)

 

 

 
 

NO COMMENT DA PARTE NOSTRA


VIDEO:

intervista a donna Assunta Almirante


 

Commenti dell'On. Ciarrapico:

"chi ha tradito una volta tradisce sempre"

leggi tutta la sua dichiarazione e gli ironici commenti di Europa Informazioni

 

 

 

 

La Palestina è sotto la tirannia di una falsa promessa

(Patriarca Attallah Hanna)


Quando si dice la verità, non bisogna dolersi di averla detta.

La verità è sempre illuminante. Ci aiuta ad essere coraggiosi (Aldo Moro)

LA QUESTIONE SIONISTA E IL VICINO ORIENTE

Ed ora, dopo aver letto gli avvenimenti della Terra Santa, colonizzata da stranieri che mai ebbero, nei secoli trascorsi, alcuna relazione con la Palestina, vediamo cosa riportano gli annali dell'epoca, le riviste e giornali più autorevoli, riguardo gli aspetti politici, di cronaca, confessionali, e le implicazioni inglesi e internazionali.

Confrontate le dichiarazioni, i dubbi espressi da esperti dell'epoca, le evoluzioni del processo sionista, con la realtà odierna. Tutti i falsi ideologici e storici della propaganda filosionista si riveleranno per quel che sono: un bluf.

(Redazionale, 11 gennaio 2011)

LA QUESTIONE SIONISTA E IL VICINO ORIENTE

Documentazione trascritta dalla rivista Oriente Moderno

Tutti gli articoli in un unico PDF da 800 KB (clicca qui)

Cronache dell’anno 1921

VERSIONE COMPLETA AGGIORNATA

http://politica-internazionale.blogspot.com/

a cura del prof. Antonio Caracciolo

Tutti i testi (dal 1880 al 1956) sono premonitori di ciò che tragicamente si pone sotto i nostri occhi oggi: una spietata colonizzazione con gli effetti della pulizia etnica, aggravati da una visione folle millenarista e da una cultura giudeocentrico/giudeocratica che pervade le menti sioniste, le quali hanno oggi il predominio nella Terra Santa di Palestina.

Avvenimenti testimoni di una colonizzazione che iniziò e si affermò a cavallo tra la fine '800 ed i primi anni del '900, grazie anche all'azione di israeliti sionisti, nominati Alti Commissari britannici per la Palestina, inviati dal Parlamento inglese a gestire la transazione.

Essendo poi quello un tempo in cui nè il fascismo italiano, nè il nazismo tedesco si erano ancora affermati, si evince in modo ancor più lampante quanto siano false le giustificazioni e la retorica con cui veniamo oggi bombardati in massa, a giustificazione dei crimini commessi dallo stato sionista e della sua stessa esistenza coloniale in continua espansione.

Riportiamo qui, in formato PDF (da 800 KB), gli articoli apparsi su "Oriente Moderno" del 1921.

Tutti gli articoli in un unico PDF da 800 KB (clicca qui)

Prossimamente in formato PDF gli articoli apparsi sull'Osservatore Romano dal 1920 in poi.

Questa riedizione è un lavoro diretto dal prof. Antonio Caracciolo, con partecipazione a più mani, tra cui le nostre.

Tutti i links ed i riferimenti originali nel PDF. (Redazionale)

 

Questi i capitoli e gli argomenti trattati in questi articoli datati 1921:

 

Sommario: Anno 1921 di “Oriente Moderno”

. 1. Palestina e Mesopotamia. –

. 2. La politica britannica nel Medio Oriente. –

. 3. Il Mandato per la Palestina alla Camera Inglese. –

. 4. L’avvenire della Transgiordania. –

. 5. La Palestina e l’Inghilterra. –

. 6. Richieste antisioniste del Congresso di Caiffa. –

. 7. Dichiarazione di Churchill agli Arabi di Palestina. –

. 8. Commenti arabi alle dichiarazioni di Churchill. –

. 9. Palestina e Mesopotamia. –

. 10. Allocuzione Pontificia intorno alla Palestina e al Sionismo. –

. 11. Discorso di Churchill sul Medio Oriente. –

. 12. Il discorso di Sir Herbert Samuel. –

. 13. Commenti Sionisti al discorso di Sir Herbert Samuel. –

. 14. Il IV Congresso Palestinese. –

. 15. Conferenza per l’emigrazione ebraica a Bruxelles. –

. 16. La situazione in Palestina al 1. agosto 1921. –

. 17. Istituzioni rappresentative in Palestina. –

. 18. Armi alle colonie ebraiche. –

. 19. Associazione economica indigena in Palestina. –

. 20. La situazione al 1. settembre 1921. –

. 21. .Occorre constatare il fallimento del sionismo.. –

. 22. .Confini assurdi.. –

. 23. Il Sionismo e l’opinione pubblica inglese. –

. 24. L’allocuzione papale e il Patriarca cattolico di Gerusalemme. –

. 25. La Delegazione arabo-palestinese e l’antisionismo degli Arabi. –

. 26. Arabi e “Sefardim”. –

. 27. Torbida situazione in Palestina. –

. 28. La nuova costituzione palestinese. –

. 29. Situazione nella Transgiordania. –

. 30. L’istruzione e la stampa in Palestina. –

. 31. Riassunto della situazione in Siria e in Palestina al 1. ottobre 1921. –

. 32. Il mandato sulla Palestina. –

. 33. L’Amministrazione inglese della Palestina dal 1 luglio 1920 al 30 giugno 1921. –

. 34. Commenti palestinesi al rapporto Samuel. –

. 35. La Delegazione palestinese e la propaganda. –

. 36. La Delegazione Palestinese alla Camera dei Lordi. –

. 37. La Societ€ Cristiana degli Arabi Palestinesi contro la collaborazione. –

. 38. Il Congresso Siriano-Palestinese a Ginevra. –

. 39. Giornali del Congresso Palestinese. –

. 40. Ibrahim Hanano prigioniero a Gerusalemme. –

. 41. Abolizione della censura in Palestina. –

. 42. Il Congresso Sionista di Carlsbad. –

. 43. Riassunto della situazione in Palestina al 1. novembre 1921. –

. 44. Gli schemi definitivi dei Mandati per la Mesopotamia e per la Palestina. –

. 45. Il XII Congresso Sionista di Carlsbad. –

. 46. Contro il Congresso Siriano di Ginevra. –

. 47. Conflitti fra Arabi ed Ebrei. –

. 48. La Palestina alla Camera inglese. –

. 49. Posizione dell’Inghilterra in Palestina. Patriarcato Ortodosso di Gerusalemme.

. 50. La necessit€ di ratificare il mandato per la Palestina. –

. 51. Sir Herbert Samuel e gli Arabi. –

. 52. La Commissione Esecutiva del IV Congresso Palestinese. –

. 53. I conflitti di Gerusalemme. –

. 54. La Delegazione Palestinese in America. –

. 55. I Palestinesi d’America per la Delegazione. –

. 56. La Biblioteca Universitaria di Gerusalemme. –

. 57. Le scuole della Palestina. –

. 58. Lo spostamento del traffico da Beirut verso Caiffa. –

. 59. L’avvenire di Caiffa. –

. 60. Il Congresso siriano-palestinese. –

. 61. Proteste contro il Congresso siro-palestinese di Ginevra. –

. 62. La costituzione della Palestina. –

. 63. Commento arabo allo schema del Mandato sulla Palestina. –

. 64. Relazione della Commissione d’inchiesta per i disordini di Giaffa. –

. 65. La situazione nella Transgiordania.

 

Tutti gli articoli in un unico PDF da 800 KB (clicca qui)

 

GRAVE ATTO A GERUSALEMME-est

Demolito lo Shepherd Hotel

storico albergo e simbolo arabo

Mentre continuano assassinii e bombardamenti, a Gaza e alla Cisgiordania occupata, l'attenzione del mondo è troppo distratta dagli "attacchi alle comunità cristiane" da parte di "fazioni islamiche al-qaediste" e dalle crisi provocate dagli usurai banksters. Così, l'entità sionista che occupa la Terra Santa insiste con le sue provocazioni e prevaricazioni, sicura che qualsiasi opposizione o risposta arriverà da parte palestinese sarà duramente repressa sotto gli occhi del mondo, che non muoverà un dito: perchè gli arabi sono tutti brutti, sporchi, cattivi, musulmani e terroristi...



 The Demolition of the Shepherds Hotel

La demolizione dello Shepherd Hotel

http://www.youtube.com/watch?v=aL81ThmIyOc

Prosegue attività israeliana pulizia etnica a Gerusalemme

Domenica 09 Gennaio 2011

GERUSALEMME - Prosegue l'attività di svuotamento del carattere arabo di Gerusalemme da parte delle autorità occupanti sioniste. Questa mattina bulldozer israeliani, sotto la protezione di ingenti forze di polizia, hanno demolito il vecchio albergo Shepherd, nel quartiere Sheikh Jarrah di Gerusalemme Est, per far posto a una costruzione con una ventina di abitazioni per coloni ebrei illegali.......(leggi tutto)

Gerusalemme Est, abbattuto hotel arabo
"Così va in frantumi anche il dialogo" - Hillary Clinton, Abu Mazen, la Ue uniti nella condanna della demolizione dell'Hotel Sheperd, simbolo della presenza araba, per far posto a nuovi insediamenti. "Un danno a ogni sforzo di pace" dice il segretario di Stato Usa. La prossima settimana il capo dei negoziatori israeliani a Washington - GERUSALEMME, Domenica 09 Gennaio 2011 -  Assieme all'Hotel Sheperd, demolito nel rione arabo di Sheikh Jarrah di Gerusalemme Est, rischiano di andare in briciole anche le ultime speranze per un rilancio del dialogo tra israeliani e palestinesi. Perché quell'edificio, sebbene in abbandono da molti anni, conservava la memoria storica dell'ex Mufti di Gerusalemme Haj Amin al-Husseini, che ne aveva fatto la sua residenza durante la Seconda Guerra Mondiale. Per i palestinesi, sapere che al suo posto saranno costruiti 20 appartamenti destinati a israeliani, nell'ambito di un progetto più ampio per un nuovo rione ebraico, lo Shimon ha-Zadik, è un colpo durissimo perché carico di una valenza che prevarica il pur nefasto simbolismo.......(leggi tutto)

Gerusalemme, abbattuto hotel arabo

Domenica 09 Gennaio 2011 - Un ex hotel nella Gerusalemme araba è stato demolito per far posto a una ventina di appartamenti destinati ai coloni ebrei. Lo Sheperd era un hotel collocato nella parte araba della Città Santa.......(leggi tutto)

Israele demolisce lo Shepherd Hotel a Gerusalemme est.

Usa e palestinesi contrari. Forti reazioni della parte araba: “Israele ha messo fine alla possibilità di tornare a negoziare”. Sul terreno sorgeranno 20 abitazioni per coloni israeliani. Disputa sulla legittimità dell’operazione.

Domenica 09 Gennaio 2011 - I bulldozers israeliani hanno demolito ieri un’ala di un hotel a Gerusalemme est, preparando il terreno a 20 abitazioni per coloni ebrei. La distruzione dello Shepherd Hotel, costruito nel 1930, ha provocato ira fra i palestinesi, che considerano Gerusalemme come la capitale del futuro Stato palestinese.

“Facendo questo, Israele ha distrutto tutti gli sforzi degli Usa e ha messo fine a ogni possibilità di tornare a negoziare” ha detto Nabil Abu Rudeina, portavoce del presidente palestinese Mahmoud Abbas. E ha aggiunto: “Israele non ha nessun diritto di costruire a Gerusalemme est, o in nessuna parte del territorio palestinese occupato nel 1967”.......(leggi tutto)

Gerusalemme: demolito Hotel Shepherds

Domenica 09 Gennaio 2011 - Al-Quds (Gerusalemme) - InfoPal. Ieri mattina, 9 gennaio, le autorità d'occupazione hanno demolito l'hotel "Shepherds" nel quartiere gerosolimitano di Shaykh Jarrah.

*La legge sulla proprietà degli assenti risale al 1950 quando il governo israeliano nominò un custode per le proprietà dei palestinesi (coloro che erano fuggiti dalla guerra riparando fuori della Palestina o anche in altri villaggi al suo interno). Soltanto per questi ultimi, furono confiscati quasi 300 mila ettari. "Ogni palestinese che rivendica la proprietà di terra dovrà esibire i relativi certificati di proprietà oppure dovrà dimostrare di aver utilizzato la terra per almeno 50 anni". All'epoca, non tutta la terra era censita in Palestina e l'atto divenne impossibile per gran parte dei palestinesi che ne persero così la proprietà.......(leggi tutto)

Hamas condemns the Israeli destruction of Shepherd hotel
DAMASCUS, Sunday 09 January 2011 - Hamas condemned the Israeli demolition of the historical Shepherd hotel in occupied Jerusalem, which was owned by former Mufti of Jerusalem Sheikh Amin Al-Husseini.
The movement said in a statement on Sunday that the hotel was a significant landmark in the holy city, adding that it strongly denounces the Israeli act, which also aims at establishing settlement units in its place and on nearby vineyards
.......(leggi tutto)

Anp: "distrutte tutte le possibilità di ripresa negoziati "

RAMALLAH - La demolizione da parte di Israele di un ex hotel di Gerusalemme est, edificio simbolico per i palestinesi, nell'ambito della sua politica di colonizzazione, "ha distrutto qualsiasi possibilità di ripresa del processo di pace: è quanto ha dichiarato oggi l'Autorità nazionale palestinese. "Operando in questo modo, Israele ha distrutto tutti gli sforzi e ha vanificato tutte le chance di un ritorno ai negoziati".......(leggi tutto) 

.........(...tutte le notizie a questo link...).........

RABBINI  ANTISIONISTI

http://www.youtube.com/watch?v=T6EAq3C1FlE

Lavoratori agricoli e pastori di Gaza gambizzati o uccisi da cecchini israeliani; manifestanti contro il "muro" asfissiati dai gas, ed oggi un giovane palestinese crivellato di proiettili al ceckpoint di Nablus:

ISRAELE PROVOCA E CERCA LO SCONTRO

PERICOLOSO CRESCENDO DI UCCISONI DA PARTE DELL'ESERCITO D'OCCUPAZIONE SIONISTA

Maan News - 2/1/2011 - Traduzione di TerraSantaLibera.org

.........Nabil Abu Rudeina, portavoce del Presidente Mahmoud Abbas, ha condannato la morte di Mohammed Daraghme, che è venuta meno di 48 ore dopo la morte di una manifestante palestinese che aveva ingestito grandi quantità di gas lacrimogeni a una dimostrazione.......(leggi tutto-IT)

 

.........versione in inglese.........

Israele stila nuove black-list in Europa

per arginare danno alla propria immagine

Agenzia InfoPal - 1 gennaio 2010 - www.infopal.it

Israele sta cercando con ogni mezzo di arginare il danno alla propria immagine, provocato da una politica criminale e al di sopra di ogni legalità e diritto internazionale.........Oltre all'armata di mille "chirurghi estetici", cioè intellettuali europei che verranno sguinzagliati qua e là in attività da promoter-venditore del prodotto "Israel", lo stato sionista manda avanti la propria collaudata, e ormai poco credibile, corazzata di servizi segreti, di sicurezza, di propaganda...............(leggi tutto)

VIDEO: israele È UNA FALSA DEMOCRAZIA

intervista e intervento di Haneen Zoabi

 

http://www.youtube.com/watch?v=B0rr2egRHJ4

 

http://www.youtube.com/watch?v=47GsRQD7lbk

L' IPOTESI ISRAELEAKS
Giulietto Chiesa - gennaio 2011 - megachip.info

Nemmeno Brzezinski osa fare il nome, anche se ce lo lascia capire. Non fa il nome non solo perché non ha le prove (o non le può esibire). Non fa il nome perché quel servizio segreto fa paura anche a lui.....(leggi tutto)

http://www.youtube.com/watch?v=jAca9RdGl98&feature=player_embedded

WIKILEAKS E LO SPIONAGGIO IN STILE ISRAELIANO
Jeff Gates - dicembre 2010 - onlinejournal.com

Gli Stati Uniti sono sotto l’attacco di un nemico interno. Esperto in guerra della teoria dei giochi, questo nemico ha come bersaglio la sfera più delicata della sicurezza nazionale americana: i suoi rapporti con le altre nazioni........I dati pubblicati da Wikileaks sono mirati. Quelli non pubblicati lo sono ancora di più: la mancanza di fatti che possano testimoniare il ruolo che Israele ha svolto da tempo per minare gli interessi americani.........Israele ha evitato le sue responsabilità per oltre sei decenni. Le rivelazioni di Wikileaks sono state “seminate” per screditare gli Stati Uniti in questa congiuntura critica? L’evidenza suggerisce che ciò che vediamo non è una fuga di dati ma un’operazione di disinformazione.................(leggi tutto)

Donna iraniana detenuta negli Usa, appello in Tv di figlie,

bambini scrivete a Obama per liberare nostra mamma

Alla vigilia del nuovo anno, Melika e Melina, le due gemelle figlie di Shahrzad, la donna iraniana detenuta e torturata ingiustamente negli Stati Uniti hanno lanciato un appello in tv chiedendo la liberazione della propria mamma...............................(leggi tutto)

Importante rabbino dice che i non-Ebrei sono asini, creati per servire gli Ebrei

Khalid  Amayreh - DesertPeace

Traduzione Saigon2k

Il Rabbino Ovadia Yosef, la guida spirituale di Shas, un partito fondamentalista religioso che rappresenta gli Ebrei del Medio Oriente, la scorsa settimana ha detto durante un’omelia del Sabbath che “l’unico scopo dei non-Ebrei è di servire gli Ebrei”........(leggi tutto)

Gaza, ex ministro della Giustizia Usa: "Porre fine all'assedio su Striscia"

Italian.irib.ir - 7 gennaio 2011

"I palestinesi della Striscia di Gaza sono stati puniti per una scelta democratica", ha aggiunto l'ex ministro che ha voluto farsi testimone del persistere delle violazioni sui diritti umani, ponendo la questione dell'istituzione di uno Stato palestinese indipendente tra le più urgenti. Da pate sua, il presidente Haniyah ha chiesto agli Stati Uniti di fermare la politica dei "due pesi, due misure" nella regione mediorientale.......(leggi tutto)

Povero Dahlan!

Abbas lo manda al tappeto

Palestinafelix.blogspot.com - 7 gennaio 2011

Povero Mohammed Dahlan, voleva diventare "califfo al posto del califfo" ma, proprio come l'Iznogoud di Goscinny e Tabary, é andato incontro a una sconfitta dietro l'altra, poco dopo essere rientrato in Cisgiordania dopo la sua debacle egiziana (quando una sua conferenza stampa era stata totalmente disertata dai media locali, che voleva usare come "trampolino" per la scalata ai piani nobili di Fatah) si é trovato nientemeno che indagato con l'accusa di avere architettato un Colpo di Stato, non sarebbe nemmeno il primo, visto il suo ruolo preminente nel fallito "golpe" contro Hamas che si é risolto con la sua sconfitta e il crollo dell'influenza di Fatah a Gaza, ma questa volta le conseguenze potrebbero essere ancora peggiori.....(leggi tutto)

George Soros Openly Discusses the coming

New World Order

Soros ci spiega il mondo che verrà

Fonte: theeconomiccollapseblog.com - 7 gennaio 2011

Traduzione: CoriInTempesta - da: AgereContra.it

In questi giorni Soros è famoso soprattutto per essere stato forse il miliardario più “politicamente attivo” (almeno apertamente) del mondo. Il suo Open Society Institute è presente in oltre 60 paesi e spende circa 600 milioni l’ anno nella promozione degli ideali che vuole portare avanti.

Soros e le sue organizzazioni hanno svolto un ruolo chiave in un bel po di “rivoluzioni” in tutto il mondo nel corso degli ultimi decenni, ma in questi giorni l’obiettivo principale di George Soros è quello di portare il cambiamento politico negli Stati Uniti......(leggi tutto)

EGITTO, ATTENTATI CONTRO I CRISTIANI

Semplice ritorsione

o destabilizzazione pianificata?

CPEurasia - Moczar - 3 gennaio 2011

Per comprendere il valore e la funzione dell’attentato alla Chiesa copta-ortodossa di Alessandria d’Egitto, è necessario liquidare perentoriamente ogni ipotesi formulata dai mass-media occidentali, a partire dalle favole su al-Qaeda e l’estremismo islamico in generale.

L’idea di uno “scontro di civiltà” tra un mondo libero e democratico, e una serie di Paesi caratterizzati da sistemi politici oppressivi e religioni oscurantiste, è solo una maschera “idealista” che cela gli interessi economici degli oligopoli euro-atlantici. Per cui ogni fatto non può essere interpretato secondo i canoni della politica nostrana, tesa a tutelare i profitti delle multinazionali, piuttosto che la libertà dei popoli, ancor meno della Cristianità.................(leggi tutto)

 

Bombe d’Egitto

La bomba fatta esplodere nei pressi della cattedrale di S. Marco ad Alessandria d’Egitto, durante la messa di mezzanotte, ha riportato l’attenzione sulla situazione dei cristiano copti in Egitto. La posizione dell’autoproclamatosi monarca Mubarak e la reazione dell’Occidente europeo, hanno partorito la rapida creazione di un “fronte per la difesa della cristianità”...............(leggi tutto)

BEIRUT - L'attentato terroristico di Alessandria ai danni di una chiesa copta e' stato un pericoloso complotto che serve solo gli interessi degli Stati Uniti e di Israele. Ad affermarlo e' stato il Movimento della Resistenza islamico libanese che ha definito l'attentato del primo gennaio una cospirazione pericolosa che punta alla divisione religiosa dei popoli del Medio Oriente..................(leggi tutto)

ATTENTATI CONTRO COMUNITÀ CRISTIANE

APPELLO ALLA LUCIDITÀ:

RESISTERE AL FALSO CHE AVANZA

di Filippo Fortunato Pilato - 3 gennaio 2011 - TerraSantaLibera.org

.

Premesso che è cosa nota, da secoli, l'atteggiamento discriminatorio e repressivo nei confronti di alcune comunità cristiane in certe zone del pianeta (Pakistan, Cina, India), con le conseguenti reazioni che talvolta sfociano in conflitto aperto, siamo anche consapevoli che per lo più si tratti di manifestazioni di volontà di predominanza politica, economica e mafiosa, più che confessionale vera e propria (eccezion fatta forse solo per l'Arabia Saudita, di cui però non ci si scandalizza troppo, essendo un buon alleato Usa/Israele). Infatti in molte zone e Nazioni a predominanza di confessioni religiose non cristiane, indù o musulmane, dall'India all'Iraq di Saddam, la convivenza tra diverse comunità appartenenti ad una medesima etnia è per lo più stata pacifica e non preoccupante per secoli e secoli. A periodi di conflittualità per l'affermazione dei propri diritti e/o privilegi, sono succeduti lunghi periodi di stabilità.

Anche in Palestina, per esempio, le diverse comunita, una volta stabiliti i reciproci limiti e regole, dando luogo a particolari Status-Quo, hanno convissuto fianco a fianco, ognuna nei propri quartieri e villaggi, considerandosi parte di un'unica etnia e nazione..........continua a leggere tutto l'articolo alla pagina.........

Filippo Fortunato Pilato

3 gennaio 2011

Redazione di TerraSantaLibera.org

LINEE GUIDA e CONSIGLI per la UMMA

di Canonico Francesco Peggi - 4 gennaio 2011 - TerraSantaLibera.org

Il recente attentato alla chiesa coopta di Egitto ha aperto un "varco ad alta velocità" per gli obiettivi che una nota democrazia medio orientale si prefigge:

  1. rifarsi la verginità: se nulla accadrà essa potrà ancora presentarsi come l'unico baluardo dell'occidente, quando in realtà essa odia la civiltà cristiana che ne è alla base;

  2. poter scatenare attacchi militari a diversi obbiettivi strategici: chi potrà opporsi a queste iniziative, presentate magari con scopi umanitari (vedi difesa di minoranze religiose)?

  3. condizionare sempre più certi governi: si dimostrerà che la discriminazione (purtroppo esistente, dobbiamo dirlo) è arrivata a livelli di pulizia etnica e quindi si invocheranno tribunali internazionali e altri organismi similari (ben controllati da chi sappiamo), contro tali governi (la storia della Costa d'Avorio e della Serbia non hanno insegnato nulla)?

  4. tappare la bocca a tutti coloro che in questi anni hanno denunciato con coraggio le atrocità commesse contro donne e bambini, anche non di fede cristiana (perchè un atto riprovevole è per noi cristiani riprovevole anche compiuto contro coloro che non hanno la nostra fede). Come potranno ora queste voci far udire le denunce dei progetti di assoggettamento mondiale in corso?

Ora tale direzione è ben tracciata e in questo tunnel si stanno cercando di attirare i diversi governi occidentali e di altri paesi.

La bomba sarebbe disinnescabile se da parte dell'Islam si facesse chiarezza sugli autori.
Mi spiego meglio: per dimostrare la propria buona fede, e la reale condanna dell'atto avvenuto, sarebbero da ricercare e arrestare almeno gli esecutori, che presumiamo siano manovalanza locale.
E questi una volta presi, andrebbero condannati anche se musulmani e facenti parte della umma.

Andrebbero finalmente riconosciuti come pieni cittadini dell'Egitto (e lo sono da moltissimi secoli, ancor prima degli albori dell'Islam) anche i coopti cristiani, eliminando tutte le discriminazioni a cui essi sono soggetti, che creano tensioni tra le due confessioni; tensioni sulle quali qualcuno penso stia buttando benzina e mettendo ulteriormente un cuneo. In questo modo si toglierebbero tutte le leve di azione da parte di coloro che vogliono dominarci, spingendoci a massacrarci l'un l'altro (nel loro progettato scontro di civiltà, "solve et coagula") sfruttando le ataviche rivalità e discriminazioni.

Se perdurerà invece il silenzio o solo parole vuote, senza un minimo di giustizia concreta riguardo agli autori materiali (dubitiamo che si riesca ad arrivare ai mandanti) e di ferma condanna dell'atto da parte degli imam, allora

  • si farà il gioco di chi vuole il male delle due parti attualmente contrapposte:

  • si dimostrerà non solo una miopia enorme, in quanto tale silenzio (per compiacimento?) porterà a essere dipinti come dei mostri, e quindi a far accettare dal consesso mondiale azioni drastiche contro se stessi;

  • si giustificheranno tutti quegli atti come Fallujia compiuti da pseudo cristiani (che invece non sono): infatti tali assassini e criminali potranno essere presentati come valorosi eroi (cosa che non sono) difensori dell'occidente (cosa che non sono).

La palla è ora nel campo dell'Islam, il solo che possa, umanamente parlando, mettere ancora i bastoni tra le ruote a questo piano diabolico.
Concludo, rinnovando ancora il profondo cordoglio per la morte dei cristiani coopti a Sua Santità il Patriarca di Alessandria d'Egitto, successore di San Marco.

.........tutto alla pagina.........

C. F. Peggi

4 gennaio 2011

Redazione di TerraSantaLibera.org

Pagine  e  articoli  più  recenti

 

Questa è la home-page n. 42

vai alle home-pages antecedenti

41 - 40 - 39 - 38 - 37 - 36 - 35 - 34 - 33 - 32 31 30 29 28 27 26 25 24 - 23 22 21 - 20 - 19 - 18 - 17 - 16 - 15 - 14 - 13 - 12 - 11 - 109 - 8 - 7 - 6 - 5 - 4 - 3 - 2 - 1 - 1a - 1b

TUTTI I TESTI

 

Do yourself and your family a favor...
Don't Fall into the Sheeple Pit...

TURN OFF YOUR TELEVISION!
Ignore the TV Media
Investigate 911

Fai un favore a te stesso e alla tua famglia...

Non cascare nelle trappole per pecoroni...

Spegni la televisione!

Ignora i media televisivi

Investiga sull'11 settembre

www.TerraSantaLibera.org

Tutte  le  notizie  e  articoli  contenuti  in  questo spazio sono liberamente riproducibili, 

purchè  citando  le fonti  (anche questa), gli autori,  i traduttori   e  tutti  i  links :

informazione  e  controinformazione  devono  essere  libere  e  alla  portata  di  tutti 


web-project by Filo De Fero

ANNO   VI

Saturday, 29. November 2014

data ultimo aggiornamento

AVVISO AD AMICI E UTENTI

 

http://terrasantalibera.wordpress.com/

 

PIU' NOTIZIE e AGGIORNAMENTI

sui Siti e Blogs paralleli

 

http://terrasantalibera.com/wordpress/

 

PER CONOSCERE ALTRI SPAZI,

COORDINATI E AUTOGESTITI,

DELLA NOSTRA RETE:

 

VISITA LA HOME PAGE

 

MANTENETEVI IN CONTATTO,

PER  RESISTERE,  PER  ESISTERE

 

Palestine Church Leaders

tour in Ireland

Click here for more information on the
Palestinian Church leaders and the tour events

Padre Musallam e

Patriarca Hanna

in visita in Irlanda

tutti i nostri video:

 

Intervista a Padre Musallam

(in italiano)

 

Conferenza del Patriarca Hanna

(in arabo con interprete in inglese)

 

Conferenza di Padre Musallam

(in inglese)

 

www.WebNostrum.com

Diritto alla Libertà d'Informazione,

Cronaca ed Espressione in Rete.

www.WebNostrum.com

Tutti gli attacchi della lobby

 i testi, i video, gli audio

delle diffamazioni su

www.WebNostrum.com

 

Voice of Palestine

Aggiornamento Quotidiano

ULTIME 10 NEWS

 

This webpage uses Javascript to display some content.

Please enable Javascript in your browser and reload this page.

Daily News

نحن نسعى المترجمين المتطوعين

PAGINE EXTRA

Matteo Miotto, una morte al di sotto di ogni sospetto

Soccorritori di Ground Zero - L’ultima vergogna

Alessandria d'Egitto: normale strage israeliana

Gaza: combattenti palestinesi attaccano militari israeliani, 4 soldati feriti, 5 palestinesi uccisi dall'inizio del 2011

L'Irak post-invasione, terreno ideale per la penetrazione turca, economica ma non solo

Perché spariscono le “Y”. La storia che nessuno racconta

Israele può truccare i dati di connessione dei portatili
Goldman Sachs è ora amica di Facebook

Povera Italia: dossettiani, gramsciani, neomodernisti e "terzo polo", per la rovina degli italiani e dell'Italia

Pioggia di bombe sulla Striscia di Gaza

Rapporto choc sul poligono militare di Quirra (Sardegna)L'Asl: negli ovili agnelli deformi e pastori con la leucemia: il 65 per cento dei pastori che abita e lavora a Quirra si è ammalato di leucemia

Abbassare le tasse non serve, grazie alla Bce

EXTRA PAGES

British consulate staff arrested in Jerusalem for suspected terror plot...

RELATED OLD ARTICLE:

Londra espelle capo Mossad (translater at the link)

American Colony in Jerusalem
Egypt's Copts clash with police

Israeli shooting 'dangerous escalation'

GAZA: TWO YEARS AFTER THE HORROR

CIA Flights

Sudan division: A dangerous precedent

Who is the real Barack Obama?

Gaza: 80m. cubic litres of sewage per day - Israel provokes ecological disaster

Dutch MP suggests Palestinians move to Jordan

“Palestinian state in West Bank is death sentence to Israel” – Israeli MP

Israel shows Obama who’s in charge of Middle East policy

 

 

 

pages plus 

.

Betlemme : ingresso

VIDEO-Film completo :

IRON  WALL

"IL MURO DI FERRO"

 
 

LIBANO NEWS

 
 

CORSI DI LINGUA ARABA


Riconosciuti Ministero Istruzione

e Università della Ricerca

 

CORSI di ARABO

 القُدس الأرض المقدسة

 

SIGNORAGGIO E USURA

(archivio testi/video)

(archivio testi/video)

SIGNORAGGIO E USURA

 

IL VIDEO CHE NON

DOVETE VEDERE:

SOLDATI USA UCCIDONO

VECCHIO IRAKENO

VIDEO

I am the Resistance: Palestine

I am the Resistance: Afghanistan

VIDEO: Valleys of Hope and Despair

VIDEO d'epoca: Palestina Pre-Sionista

SCHIAVISMO ED EBREI nella storia

(fonti storiche ebraiche)

VIDEO: RABBI COLE: dovete SUCCHIare DURANTE LA CIRCONCISIONe...

ALTRI VIDEO IN EVIDENZA

 

 

TESTI

Indagine Antisemitismo Nirenstein

LA QUESTIONE SIONISTA

E IL VICINO ORIENTE

Cronache dell’anno 1921

ETNOGENESI  DEL  POPOLO  EBRAICO
Avraham Burg, ex-Presidente Knesset: Israele è il ghetto sionista
Cara Fiamma Nirenstein (2), vogliamo la libertà anche per i blog sionisti

Omelie contro gli ebrei" 

di San Giovanni Crisostomo

PDF  book (840 KB)

“Existence denied: dal checkpoint al machsom” (mostra fotografica)

Il deprimente spettacolo degli

“amici della Palestina”

"Il Governo Mondiale Ebraico" (formato PDF)

18 capitoli sul blog di Dagoberto H. Bellucci

Per ordine di Dio Signore

ALTRI TESTI IN EVIDENZA

 

62 anni colonialismo sionista

62 anni Nakba palestinese

 

12 maggio 1948

Membri dell'Haganah espellono arabi

E' PULIZIA   ETNICA

Tra il 1947 e il 1948 vennero cacciati dalle loro case e terre 750.000 palestinesi.

Oggi essi sono 5 milioni di profughi.

 

Solo quando  appariranno con chiarezza i progetti occulti del folle messianismo spurio sionista, tutti comprenderanno a fondo il pericolo verso il quale l'umanità intera sta andando incontro (ndr)


SEGNALAZIONE LIBRARIA

quaderni storici sulla Palestina

"NAKBA"

La tragedia del 1948

a cura di Angela Lano

e Jacopo Falchetta

Edizioni Al Hikma

@

 

SEGNALAZIONE LIBRARIA

Verso Gaza: in diretta dalla Freedom Flotilla (1)

di Angela Lano

Cronaca di un atto di pirateria

...vai alla scheda...

 

 

SALVA VITE, NON FINANZIARE IL

WAR-BUSINESS ISRAELIANO

(clicca sulla foto)

se il codice a barre sul prodotto riporta il numero

729


NON comprate

(vai alla pagina dei prodotti)