"Gerusalemme, Gerusalemme, che uccidi i profeti e lapidi quelli che ti sono inviati...vi dico infatti che non mi vedrete più finché non direte: Benedetto Colui che viene nel nome del Signore!"

الارض المقدسه حره  

politicamente scorretti, invisi a sinistra come a destra, scomodi per potentati politici & religiosi d'ogni credo e confessione, sinceramente, ce ne freghiamo

          www.TerraSantaLibera.org         www.HolyLandFree.org         www.TerraSantaLibera.org         www.HolyLandFree.org         www.TerraSantaLibera.org

 

 

      RSS  ACTIVE

BACKPAGE

Questa è la home-page n. 40

vai alle home-pages antecedenti

RASSEGNA STAMPA DEI PIU' INTERESSANTI ARTICOLI E REDAZIONALI INTERNAZIONALI

Nè islamofobi, nè islamosuccubi.

Nè antisemiti, nè giudaizzanti.

Cattolici d'identità fieramente tradizionale, capaci di sceglierci amici e compagni di viaggio sinceri, non paraocchiati da propaganda e pregiudizi, per osare su un terreno che è molto accidentato.

Ma la Verità ci renderà liberi.

Questa Redazione, pur non condividendo sempre e necessariamente tutte le dichiarazioni degli autori nei testi citati, reputa che esse siano comunque utili fonti di informazione e riflessione.

Non omologati in alcun schieramento, in rispetto della libertà di pensiero e d'espressione garantite costituzionalmente, riteniamo irrinunciabile e giusto dare spazio a molte voci del dissenso, altrove negate.

Chi dissente dalle opinioni e versioni dei fatti di cronaca qui pubblicate, semplicemente, invece di strapparsi le vesti e invocare leggi liberticide, usi la sua libertà individuale ed il suo mouse, andando a visitare siti web più addomesticati e meno sfacciatamente inquietanti.

La libertà sul web è simile alla libertà di guardare i canali televisivi: se qualcuno non ti piace non ne chiedi la soppressione, anche se magari lo vorresti a fronte delle perfide oscenità e volgari menzogne propagate, ma col tuo telecomando semplicemente cambi canale.

E' facile e di buon senso.

La libertà d'espressione è per tutti.

VUOI FARE QUALCOSA DI VERAMENTE UTILE PER LA PALESTINA E PER I NOSTRI AMICI PRIGIONIERI DELL'OCCUPAZIONE SIONISTA?

AIUTACI A SOSTENERLI NEL LAVORO, LA LORO RESISTENZA CIVILE, PER DARE UNA GOCCIA DI SPERANZA E SERENITA' A QUALCHE FAMIGLIA

il più piccolo aiuto è di grande aiuto

Donazioni dirette a famiglie con seri problemi, ospedali, scuole, nella Palestina occupata. Sviluppo progetti in cooperazione solidale e volontaria. Per scavalcare i muri e contrastare l'esodo


acquista  qui  artigianato

ARABO-PALESTINESE

NATALE  STA  ARRIVANDO:

ORDINA ORA UN STATUETTA o UN PRESEPIO INTARSIATO IN LEGNO D'ULIVO (sempre più raro per via degli espropri e incendi d'uliveti da parte di coloni sionisti), UN CROCIFISSO o UN BAMBINELLO in CERAMICA, UNA SCIARPA PALESTINESE (keffyah)


NUOVI  CONTATTI  &  NEWSLETTERS


OLD PAGES

ENGLISH & FRENCH

Canale  Video

Terra Santa Libera

Canale  Video

Apologeniuss

 

di don Curzio Nitoglia

LIBRI - ARTICOLI - VIDEO

 

IL MEGLIO DEL PROF.

FRANCESCO LAMENDOLA

(testi in libertà)

 

VIDEO & TESTI

doncamilliani

 
 

NEOCATECUMENALI, SE LI CONOSCI LI EVITI:

TESTIMONIANZE DI

EX-APPARTENENTI

 

 

IL SEGRETO DI FATIMA...

...ANCORA NASCOSTO...

 

La vergogna per le celebrazioni,

con avvallo vaticano,

 del 20 settembre,

la Breccia di Porta Pia

 

OSSERVATORIO sul

CAMMINO  NEOCATECUMENALE

giudaizzazione e deformazione neocatecumenale del cristianesimo

 

DEDICATO A

"FANGHIGLIA CRISTIANA"...

...e similari...


Ecco perché i cattolici progressisti sbagliano

 
MA CE N'E' ANCHE PER I TRADIZIONALISTI:

I consulenti finanziari della  Fraternità San Pio X tra i finanziatori dell'Università di Tel Aviv.

Il contrasto con la dottrina tradizionale antiusura.

 

da La Civiltà Cattolica

(1893, serie XV, vol. V-VI)

La Morale Giudaica

parte prima (PDF 1.6 MB)

parte seconta (PDF 1.8 MB)

 

Sancte Michael Archangele,

defende nos in proelio,

contra nequitiam et insidias diaboli esto praesidium.

Imperet illi Deus, supplices deprecamur: tuque, Princeps militiae caelestis, Satanam aliosque spiritus malignos, qui ad perditionem animarum pervagantur in mundo, divina virtude in infernum detrude. Amen

Giuramento antimodernista

Oremus et pro perfidis Iudaeis

L'antichità delle preghiere recitate

per la conversione dei musulmani

Miracolosa conversione

dell’ ebreo Alfonso Ratisbonne

Conversione del rabbino-capo di Roma,

Israel Zolli, che prese il nome di Eugenio

 

ETICA UNIVERSALE E VITA

(indice generale)

 

a chi viaggia in Palestina:

mappa aggiornata

strade palestinesi e israeliane,

insediamenti coloni, checkpoints,

muri già costruiti e in progettazione,

cm. 70 x 100

Made in Palestine

 

raccolta pubblicazioni

IN  MEMORIAM

a quasi 2 anni dalla scomparsa di

Mauro Manno

Links  1 - 2 - 3

 
 

don Curzio Nitoglia

 

VAI ALLE SEGNALAZIONI  LIBRARIE

Rev. Bonaventura Pranaitis

Il Talmud smascherato

 

VAI ALLE SEGNALAZIONI  LIBRARIE

 

IN LIBRERIA

(vedi scheda)

 

 

 
 

NO COMMENT DA PARTE NOSTRA


VIDEO:

intervista a donna Assunta Almirante


 

Commenti dell'On. Ciarrapico:

"chi ha tradito una volta tradisce sempre"

leggi tutta la sua dichiarazione e gli ironici commenti di Europa Informazioni

 

 

 

 

La Palestina è sotto la tirannia di una falsa promessa

(Patriarca Attallah Hanna)


Quando si dice la verità, non bisogna dolersi di averla detta.

La verità è sempre illuminante. Ci aiuta ad essere coraggiosi (Aldo Moro)

SEGNALAZIONE LIBRARIA

Tutti i complotti

La storia taciuta

Ho ritenuto (Maurizio Blondet) necessario ripubblicare in questa nuova veste, titolata Tutti i complotti, la serie completa dei miei libri dal titolo Complotti (I, II e III), più il saggio Il Collasso, che ne è il seguito, più l’appendice Divagazioni, di 84 pagine, che aggiorna le tematiche all’inizio del 2002, perchè le vecchie edizioni sono ormai esaurite, ma continuano ad essere richieste. Il che è consolante per l’autore, dato che i saggi, pur concepiti e pubblicati qualche anno fa, evidentemente vengono ritenuti ancora attuali da un numero crescente di lettori; ma non è questo che conta. Conta il fatto che questi saggi e inchieste restano anzi diventano sempre più necessari per chi vuol capire a fondo la catastrofe terminale del sistema chiamato Occidente, in cui siamo tutti coinvolti, e vittime.
In questi anni la società in Italia, Europa ed USA, è stata ridotta ad un livello intellettuale e culturale così basso, è stata così disinformata dal sistema mediatico totale che il capitalismo finanziario ha instaurato, da aver dato compimento all’uomo nuovo progettato dai poteri occulti del mondialismo: ossia l’uomo-comunicazionale, perennemente connesso a una dozzina di aggeggi telecom, e proprio per questo appiattito sul presente immediato, quello istantaneo, superficiale (e falso) dei telegiornali e della TV in generale.
Oggi, quest’uomo piatto (piatto come un’ameba) sente confusamente che le promesse instillategli dal Sistema benessere crescente per tutti, la stabilità offerta dall’euro, la pace universale garantita dall’interdipendenza dei mercati e dalla libera circolazione di merci, uomini e capitali sono state tradite. Ma reagisce con una rabbia cieca, rivolta agli attori ultimi (quelli sulla scena nel presente immediato), che spesso, benchè colpevoli d’omissione, non sono i colpevoli originarii, quelli che hanno progettato ed operato per chiuderci nel sistema. Il ribellismo che ne nasce Tea Party, manifestazioni in Europa, corpuscolare, fatto di folle separate e manipolate, è esso stesso un contributo alla destrutturazione del sistema, che continua a proclamare di essere in marcia per realizzare la propria essenza, ed avanza verso una sostanza informe, il senza-forma. L’opinione pubblica amebizzata, agitata da moti corpuscolari che si elidono, non sa manifestamente come sostituire il sistema che ormai rifiuta.

E la ribellione non si traduce in rivoluzione...............

 

............(...leggi tutta la presentazione di Maurizio Blondet...).........

Julian Assange (Wikileaks)

è stato arrestato.

Filippo Fortunato Pilato - TerraSantaLibera - 7 dicembre 2010

 Continua la telenovela del geniale "utile idiota",

che ora cercheranno di renderci ancor più credibile.

Tanto scalpore per l'aria fritta propagata e per un arresto obbligato (la diffusione di materiale top-secret per la sicurezza nazionale è cosiderato reato in qualsiasi paese al mondo), ma neppure una parola per gli ultimi omicidi commessi dalle Forze d'Occupazione sioniste, 12 ragazzi uccisi in un solo giorno tra Cisgiordania e Gaza, e neppure per le migliaia di detenuti, alcuni anche semplici ragazzini e la maggioranza senza imputazione, nelle carceri israeliane, senza processo e senza diritti.......(continua)

 

Quando leggeremo qualche dispaccio di Wikileaks e di Assange seriamente sconveniente per Israele e la sua politica di guerra totale, che è alla base di tutti i conflitti conosciuti, e non solo le veline che ci decantano l'eleganza ed il fascino dei suoi leader, forse potremo rivedere tali nostre posizioni.

 

E vedremo mai Wikileaks e Assange prendere in considerazione seriamente la possibilità che l'intelligence dietro Al Qaeda e l'attacco alle Torri gemelle

sia quella dei servizi israelo-americani, e che nessuna amministrazione, nè a cinque, nè a sei punte, possa essere mai stata estranea a questi complotti? Ne dubitiamo, e per ora i segnali sono anzi in senso opposto.

Questa per noi è la prova del nove, per verificare la genuinità e pertinenza delle notizie di cronaca che riceviamo. Diversamente le consideriamo bluff.

 

L'arresto? Non tutto è sempre come appare, o vogliono farci apparire.

Oltre a rendere più digeribile tutta l'operazione, e colpire contemporaneamente alcune pedine scomode, o non abbastanza servili, all'interno di nazioni considerate colonie, si spiana così la strada per la richiesta planetaria di misure maggiormente restrittive e coercitive per il web, ed il caso Assange sarebbe il casus belli necessario, l'apripista globale.

 

Ma torneremo sull'argomento...se potremo...

 

Riprendiamo intanto questa nota d'agenzia (Byebyeunclesam):

“Nessuno tocchi Julian Assange, mitico pirata informatico che, senza volerlo, ha disvelato cosa c’e’ dietro l’attacco a Berlusconi”.

Cosi’ il deputato PdL, Giancarlo Lehner, che spiega: “Silvio, ce lo dicono le note degli ambasciatori americani, ha commesso lo stesso peccato mortale di Enrico Mattei: ha voluto garantire all’Italia, alleata ma non piu’ colonia, attraverso il rapporto con Putin e Gheddafi, la sovranita’ e l’indipendenza energetiche”. Lehner continua: “Quarant’anni fa, il mandante a stelle e strisce affido’ alla manovalanza mafiosa, ben inserita nel partito kennedyano, il compito di togliere di mezzo Enrico Mattei, reo d’aver sfidato le sette delinquenziali sorelle. Oggi, in attesa di soluzioni finali cruente contro il patriota Berlusconi, l’altrimenti kennedyano Obama si affida a Spatuzza, Ciancimino, alle toghe rosse, agli idioti utili e disutili di Murdoch, ai Soros e agli altri usurai della City e di Wall Streett, nonche’ a Bersani, Franceschini, D’Alema, con l’aggiunta di Chiara Moroni, Fabio Granata e Giancarlo Tulliani”.

Il deputato PdL conclude: “Onoriano la memoria di Enrico Mattei, al grido di W l’Italia e W l’Europa, spazzando via tutti i traditori al servizio dell’Impero al tramonto”.

Se lo dice Lehner...

 

.........(...leggi tutto l'articolo alla pagina...).........

rabbino Shapira,

“esercito usi civili palestinesi come scudi umani”

 

TEL AVIV – “Qualunque cosa voi facciate per vincere la guerra è giusto, anzi è un dovere secondo la Torah”. È questo l’editto religioso del rabbino israeliano Yitzhak Shapira, capo della setta sionista Od Yosef Chai Yeshiva.

.........(...leggi tutto...).........

FALSE FLAGS AL LAVORO

Wikileaks stipulò un accordo con Israele riguardo ai dispacci diplomatici

di Liki Weaks - 9/12/2010 -

Traduzione di Gianluca Freda - BloggheteBlog

Tutti noi vorremmo ovviamente sostenere Wikileaks e il suo fondatore e portavoce, Julian Assange, recentemente arrestato in Inghilterra in questa lurida guerra condotta dagli stati del globo contro la trasparenza e la libertà. Ma, tristemente, nel mondo della politica le cose non sono mai innocenti come sembrano. Secondo recenti rivelazioni, Assange avrebbe stretto un accordo con Israele prima del recente “cable gate” [il rilascio di documenti d’ambasciata di cui si parla da qualche tempo, NdT], il che spiegherebbe il motivo per cui le rivelazioni di Wikileaks “sono favorevoli ad Israele”, come ha dichiarato il Primo Ministro israeliano..........(leggi tutto)

WikiLeaks 'struck a deal with Israel' over diplomatic cables leaks

by LikiWeaks - Tuesday Dec 7th, 2010 

We should obviously all support WikiLeaks and its founder and spokesperson, Julian Assange, who has just been arrested in Britain, in this dirty war by states around the globe against transparency and openness. But in the world of politics, sadly, things are never as innocent as they appear. According to new revelations, Assange had allegedly struck a deal with Israel before the recent 'cable gate', which may explain why the leaks “were good for Israel,” as the Israeli prime minister put it.........(read the full article)

 


ALTRI ARTICOLI SU WIKILEAKS A QUESTO LINK


Identi-kit di Wikileaks e Assange:

chi sono, cosa sono, per chi lavorano?

Daniel Estulin - Danielestulin.com - 10 dicembre 2010

Traduzione a cura di Vanesa per VociDallaStrada.com

 

Nel KGB ci sono vecchi documenti (anni 1986-88) dove già appare il suo nome. Ma non basta. Il governo russo, secondo fonti vicine al Presidente del paese, ha incaricato più di 2000 agenti per scoprire la vera storia di Assange. E non è l’unico servizio di spionaggio che è dietro ai suoi passi.

L' MI6 britannico sta usando una finanziaria d’emergenza per trovare risposte alle fughe di notizie e fonti di informazione. Le fonti consultate all'interno della CIA, tuttavia, sono convinte che Assange sia stato reclutato da varie agenzie di spionaggio, tra questi, il Mossad israeliano, attraverso uno scienziato ebreo dell’università di Melbourne, coinvolto nella comunità degli hacker e che simultaneamente lavorava per il Mossad......................(leggi tutto)

L’amministrazione Usa rinuncia a chiedere

una moratoria sugli insediamenti

Leonard Berberi - Falafelcafe - 9 dicembre 2010

L’illusione è durata pochi giorni. Qualche settimana, al massimo. Perché alla fine, dopo i sorrisi e le strette di mano, dopo le buone intenzioni e la voglia di fare qualcosa, di concreto è rimasto davvero poco. Se non nulla. Nemmeno l’incendio sul monte Carmelo e l’offerta di aiuto turca e palestinese è servita a qualcosa............(leggi tutto)

CORRELATO:

Netanyahu ha deciso di affossare il processo di pace

(Tg1.Rai.it)

Proclama contro case ad arabi,

si spacca il mondo religioso ebraico

Leonard Berberi - Falafelcafe - 8 dicembre 2010

«Cosa succederebbe se un simile appello fosse lanciato a Berlino contro l’affitto di case a ebrei?», si è chiesto il rabbino Aaron Leib Steinman, 96 anni suonati............(leggi tutto)

 AIPAC: The Voice of America - part 1

http://www.youtube.com/watch?v=aOZZ5zGAWKE&feature=player_embedded

 AIPAC: The Voice of America - part 2

 

http://www.youtube.com/watch?v=eQE1Fe9nQeQ&feature=related

Julian Assange:

Tarpley chiude il cerchio?

LuogoComune.net - 8 dicembre 2010

 

Forse Webster Tarpley ha scovato l’”anello mancante” che confermerebbe i numerosi sospetti nati intorno alla figura ambigua di Julian Assange. Vero eroe della libera informazione, o gatekeeper governativo di massimo livello?
Noi (
Luogocomune.net) già, di fronte ad un personaggio che nega categoricamente il complotto dell’11 settembre, certe conclusioni le avevamo tratte. Ma Tarpley è andato oltre, scovando una curiosa “connection” fra il titolare di Wikileaks e Cass Sunstein, ovvero l’uomo di Obama che predica proprio la cosiddetta “infiltrazione cognitiva” dei gruppi “complottisti” tramite Internet. Che dite, sarà soltanto l'ennesima casualità?............(leggi tutto)


ALTRI ARTICOLI SU WIKILEAKS A QUESTO LINK


CORRELATO:

I simpatici consiglieri di Obama

Cass Sunstein ed il documento “Conspiracy Theories” (italiano)

A disgrace: British ministers who legislate

for war criminals to walk free in London

By Stuart Littlewood - Redress.cc - 8 December 2010

Stuart Littlewood views the army of obsequious Israel grovellers within the British government and main political parties who are spearheading the efforts to change the law so that Israeli war criminals can visit the country without fear of justice.............(read the full article)

 

......(...leggi tutto, con traduttore multilingue alla pagina...)......

WIKILEAKS: LA TEL AVIV CONNECTION

di Jeff Gates - OnlineJournal.com - 5 dicembre 2010

Traduzione di Renato Montini per Comedonchisciotte.org

Cosa farà Tel Aviv ora che si è venuto a sapere che gli israeliani e i pro-israeliani hanno ‘aggiustato’ le informazioni che hanno portato gli Stati Uniti a fare la guerra in Iraq?
Se mi freghi una volta è colpa tua, se mi freghi due volte è colpa mia. Se mi inganni ripetutamente per sei decenni il rapporto è finito, così come lo è la credibilità di Israele di essere una nazione legittima.
Tel Aviv lo sa bene. Ma come può agire allora lo stato sionista? La risposta è Wikileaks.
Perché ora? Per deviare. Puntare le luci su Washington per distogliere l’attenzione da Tel Aviv. Una classica operazione psy-ops. Per colpire la credibilità americana. Wikileaks è tutto questo........(leggi tutto)

La crisi europea

Ida Magli - ItalianiLiberi

  La gravissima situazione della crisi attuale non è soltanto monetaria. Dobbiamo convincerci, per quanto possa apparire incredibile, che la crisi monetaria è uno strumento, il più forte e il più appariscente, fra i molti che sono stati messi in atto, per raggiungere un solo scopo: eliminare dalla scena politica, economica, culturale del mondo, le Nazioni d’Europa, riducendole ad un angolo asfittico di sopravvivenza marginale.............(leggi tutto)

Wikileaks: tra scoop e bluff?

Cui prodest? A chi giova?

Filippo Fortunato Pilato

Redazione TerraSantaLibera, 3 dicembre 2010

 

l'ambiguo logo di wikileaks che appare a questo nuovo link:

http://213.251.145.96/

 

In un intricatissimo puzzle di verità e documenti scottanti, molti inediti, ma che sostanzialmente non dicono nulla che già non si sapesse, e che non cambiano le relazioni tra Stati, si assiste alla rappresentazione di copioni per lo più scontati: dall'indignazione del perbenismo politicamente corretto, alla speculazione strumentale politica a senso unico per ridicolizzare il nemico (se ad essere colpiti dal gossip sono i propri avversari politici, indipendentemente dal danno che ne subisce la propria Nazione), all'esaltazione dell'unità globale tra Nazioni (preludio del NWO) per far fronte alla "nuova Al-Qaeda informatica",  all'enfasi mal celata di coloro che da questa campagna propagandistica hanno tutto da guadagnare: a cominciare dai bankers-gangsters dell'alta finanza apolide e rapace, che sulle macerie costruiscono le loro fortune, per continuare con i mafiosi del petrolio e con coloro che stanno già affilando le armi per l'assalto all'ultima frontiera da abbattere, per coronare finalmente il proprio sogno d'egemonia messianica (spuria).

Assange un perseguitato? Vista la visibilità ed importanza che gli si è data, mobilitando editoria, redazioni giornalistiche e parlamenti, si direbbe proprio il contrario. Magari per dare più credibilità a tutto lo show gli faranno fare anche un po' di galera, e se non servirà più lo elimineranno fisicamente, ma alla fine vincerà il Pulitzer......(leggi tutto)

CORRELATI:

VIDEO CORRELATO:

Wikileaks, false flag & propaganda


ALTRI ARTICOLI SU WIKILEAKS A QUESTO LINK

CORRELATO:

 

Norman Finkelstein:

I crimini di guerra e contro l'umanità di Israele

non vengono denunciati dai media

di Manuel Zanarini - AncheSeTuttiNoiNo.Wordpress.com

Ariannaeditrice - 06/12/2010

Da tempo, si segnalava come gli attacchi di Fini fossero spesso preceduto da visite in Israele o negli Stati Uniti, e avvenivano in corrispondenza di scelte di politica internazionale, volute da Berlusconi, volte ad avvicinare l'Italia alla Russia e alla Libia. I più ingenui, o quelli più in malafede, hanno sempre liquidato il tutto come coincidenze o letture complottiste. Oggi, dopo la pubblicazione dei files di Wikileaks, si scopre che non si trattava di visioni o di teorie assurde; ma, probabilmente, di aver capito cosa ci sia dietro l'”operazione Fini”.............(leggi tutto)

Police and Settlers take over Kara'in house

Continuano i furti di case palestinesi

a Gerusalemme Est

Breve storia del signoraggio

 Paolo Cecco - Rinascita.eu

“Per li occhi fora scoppiava lor duolo; di qua, di là soccorrien con le mani quando a’ vapori, e quando al caldo suolo: non altrimenti fan di state i cani or col ceffo or col piè, quando son morsi o da pulci o da mosche o da tafani”. Con questi versi il Sommo Poeta, Dante Alighieri, descrive la condizione degli usurai nel III girone del VII cerchio dell’Inferno. Sfruttatori del lavoro altrui, avidi di denaro e di potere, se ne stanno muti, racchiusi nel loro dolore espresso attraverso le lacrime che sgorgano dagli occhi.

Un’impietosa condanna dell’usura, dunque (la legislazione ecclesiastica del tempo paragonava l’usura all’eresia e condannava al rogo chi si macchiava di tale colpa), oggi più che mai d’attualità nel dominio del regime liberal-relativista che vede il trionfo della finanza usuraria e del grande capitale a scapito del lavoro dei popoli e della solidarietà sociale. Signoraggio è un termine che deriva dal francese “seigneur” che in italiano significa “signore”; riferendosi al periodo storico del medioevo, quando i titolari del diritto di battere moneta erano appunto i signori feudali i quali beneficiavano del guadagno che ne derivava.........(leggi tutto)

Ultime rivelazioni assassinio R. Hariri

di Thierry Meyssan – su Voltairenet.org – il 29/11/2010

Traduzione Alessandro Lattanzio

PDF by LibriSenzacensura (Italiano & English)

L’arma usata per assassinare l’ex-primo ministro libanese, Rafiq Hariri, sarebbe stata fornita dalla Germania. Intercettati e pubblicati i video presi da droni israeliani, facenti un sopraluogo delle abitudini di Rafiq Hariri e della scena del crimine. Secondo esperti militari, nel 2005, solo la Germania padroneggiava questa nuova tecnologia. Così Berlino avrebbe fornito e progettato l’arma del delitto....................(...leggi tutto il rapporto...)

ASSASSINIO SCIENZIATI IRANIANI:

IMPUTATI MOSSAD E CIA

I resoconti degli attentati e degli omicidi,

di ieri e di oggi, ai danni di scienziati iraniani

.........(...leggi tutti i resoconti...).........

Israele:

prigioni come fabbriche di morte

Fonte: Ministero per gli Affari dei Prigionieri (Ramallah)

Traduzione InfoPal.it

La disumana condizione dei detenuti palestinesi nelle carceri israeliane: attacchi a prigioni e ospedali, casi di avvelenamento, prigionieri malati e senza cure. Le denunce del ministero dei Prigionieri palestinese.

.........(...leggi tutta la relazione...).........

Valley of the Wolves Palestine

La Valle dei Lupi Palestina

 

http://www.youtube.com/watch?v=cHdnOOL5Hxo

Pagine  e  articoli  più  recenti

 

Questa è la home-page n. 40

vai alle home-pages antecedenti

39 - 38 - 37 - 36 - 35 - 34 - 33 - 32 31 30 29 28 27 26 25 24 - 23 22 21 - 20 - 19 - 18 - 17 - 16 - 15 - 14 - 13 - 12 - 11 - 109 - 8 - 7 - 6 - 5 - 4 - 3 - 2 - 1 - 1a - 1b

TUTTI I TESTI

Do yourself and your family a favor...
Don't Fall into the Sheeple Pit...

TURN OFF YOUR TELEVISION!
Ignore the TV Media
Investigate 911

Fai un favore a te stesso e alla tua famglia...

Non cascare nelle trappole per pecoroni...

Spegni la televisione!

Ignora i media televisivi

Investiga sull'11 settembre

www.TerraSantaLibera.org

Tutte  le  notizie  e  articoli  contenuti  in  questo spazio sono liberamente riproducibili, 

purchè  citando  le fonti  (anche questa), 

gli autori,  i traduttori   e  tutti  i  links :

informazione  e  controinformazione  devono  essere  

libere  e  alla  portata  di  tutti 


web-project by Filo De Fero

ANNO   VI

Saturday, 29. November 2014

data ultimo aggiornamento

AVVISO AD AMICI E UTENTI

 

http://terrasantalibera.wordpress.com/

 

PIU' NOTIZIE e AGGIORNAMENTI

sui Siti e Blogs paralleli

 

http://terrasantalibera.com/wordpress/

 

PER CONOSCERE ALTRI SPAZI,

COORDINATI E AUTOGESTITI,

DELLA NOSTRA RETE:

 

VISITA LA HOME PAGE

 

MANTENETEVI IN CONTATTO,

PER  RESISTERE,  PER  ESISTERE

 

Palestine Church Leaders

tour in Ireland

Click here for more information on the
Palestinian Church leaders and the tour events

Padre Musallam e

Patriarca Hanna

in visita in Irlanda

tutti i nostri video:

 

Intervista a Padre Musallam

(in italiano)

 

Conferenza del Patriarca Hanna

(in arabo con interprete in inglese)

 

Conferenza di Padre Musallam

(in inglese)

 

www.WebNostrum.com

Diritto alla Libertà d'Informazione,

Cronaca ed Espressione in Rete.

www.WebNostrum.com

Tutti gli attacchi della lobby

 i testi, i video, gli audio

delle diffamazioni su

www.WebNostrum.com

 

Voice of Palestine

Aggiornamento Quotidiano

ULTIME 10 NEWS

 

This webpage uses Javascript to display some content.

Please enable Javascript in your browser and reload this page.

Daily News

نحن نسعى المترجمين المتطوعين

PAGINE EXTRA

YAIR NAVEH NOMINATO VICE CAPO ESERCITO ISRAELIANO

Israele, per i soldati religiosi arriva la “tecnologia kosher”

BREAKING THE SILENCE: INVOCARE SICUREZZA PER OCCUPARE

Crisi Irlanda. Sinn Fein e Wikileaks

La rivoluzione dei falliti: Roma devastata da un pugno di zecche anarco-deficenti

Sporchi trucchi e bombe adesive in Iran
Tappe del Movimento Sinarchico d'Impero

ANP: Netanyahu ha deciso di affossare il processo di pace

Alemanno e il monumento al Talmud

Roberto Saviano: "Le mie origini ebraiche"

Lobby pro-Israel: l'elenco dei politici europei più in vista per questo consorzio pro-sionista

Quando la Stasi spiava le abitudini sessuali dei nemici per rovinarli

Breve storia del signoraggio

Terzo polo, siam tre piccoli porcellin…

EXTRA PAGES

Gaza: 80m. cubic litres of sewage per day - Israel provokes ecological disaster

Dutch MP suggests Palestinians move to Jordan

“Palestinian state in West Bank is death sentence to Israel” – Israeli MP

Israel shows Obama who’s in charge of Middle East policy

 

 

 

pages plus 

.

Betlemme : ingresso

VIDEO-Film completo :

IRON  WALL

"IL MURO DI FERRO"

 
 

LIBANO NEWS

 
 

CORSI DI LINGUA ARABA


Riconosciuti Ministero Istruzione

e Università della Ricerca

 

CORSI di ARABO

 القُدس الأرض المقدسة

 

SIGNORAGGIO E USURA

(archivio testi/video)

(archivio testi/video)

SIGNORAGGIO E USURA

 

IL VIDEO CHE NON

DOVETE VEDERE:

SOLDATI USA UCCIDONO

VECCHIO IRAKENO

VIDEO

VIDEO: Valleys of Hope and Despair

VIDEO d'epoca: Palestina Pre-Sionista

SCHIAVISMO ED EBREI nella storia

(fonti storiche ebraiche)

VIDEO: RABBI COLE: dovete SUCCHIare DURANTE LA CIRCONCISIONe...

ALTRI VIDEO IN EVIDENZA

 

 

TESTI

Indagine Antisemitismo Nirenstein

LA QUESTIONE SIONISTA

E IL VICINO ORIENTE

Cronache dell’anno 1921

ETNOGENESI  DEL  POPOLO  EBRAICO
Avraham Burg, ex-Presidente Knesset: Israele è il ghetto sionista
Cara Fiamma Nirenstein (2), vogliamo la libertà anche per i blog sionisti

Omelie contro gli ebrei" 

di San Giovanni Crisostomo

PDF  book (840 KB)

“Existence denied: dal checkpoint al machsom” (mostra fotografica)

Il deprimente spettacolo degli

“amici della Palestina”

"Il Governo Mondiale Ebraico" (formato PDF)

18 capitoli sul blog di Dagoberto H. Bellucci

Per ordine di Dio Signore

ALTRI TESTI IN EVIDENZA

 

62 anni colonialismo sionista

62 anni Nakba palestinese

 

12 maggio 1948

Membri dell'Haganah espellono arabi

E' PULIZIA   ETNICA

Tra il 1947 e il 1948 vennero cacciati dalle loro case e terre 750.000 palestinesi.

Oggi essi sono 5 milioni di profughi.

 

Solo quando  appariranno con chiarezza i progetti occulti del folle messianismo spurio sionista, tutti comprenderanno a fondo il pericolo verso il quale l'umanità intera sta andando incontro (ndr)


SEGNALAZIONE LIBRARIA

quaderni storici sulla Palestina

"NAKBA"

La tragedia del 1948

a cura di Angela Lano

e Jacopo Falchetta

Edizioni Al Hikma

@

 

SEGNALAZIONE LIBRARIA

Verso Gaza: in diretta dalla Freedom Flotilla (1)

di Angela Lano

Cronaca di un atto di pirateria

...vai alla scheda...

 

 

SALVA VITE, NON FINANZIARE IL

WAR-BUSINESS ISRAELIANO

(clicca sulla foto)

se il codice a barre sul prodotto riporta il numero

729


NON comprate

(vai alla pagina dei prodotti)