"Gerusalemme, Gerusalemme, che uccidi i profeti e lapidi quelli che ti sono inviati...vi dico infatti che non mi vedrete più finché non direte: Benedetto Colui che viene nel nome del Signore!"

الارض المقدسه حره  

politicamente scorretti, invisi a sinistra come a destra, scomodi per potentati politici & religiosi d'ogni credo e confessione, sinceramente, ce ne freghiamo

          www.TerraSantaLibera.org         www.HolyLandFree.org         www.TerraSantaLibera.org         www.HolyLandFree.org         www.TerraSantaLibera.org

 

 

RSS 

BACK

Questa è la home-page n. 24

antecedenti : 23 22 21 - 20 - 19 - 18 - 17 - 16 - 15 - 14 - 13 - 12 - 11 - 109 - 8 - 7 - 6 - 5 - 4 - 3 - 2 - 1 - 1a - 1b

RASSEGNA STAMPA DEI PIU' INTERESSANTI ARTICOLI E REDAZIONALI INTERNAZIONALI

Questa Redazione, pur non condividendo sempre e necessariamente tutte le dichiarazioni degli autori nei testi citati, reputa che esse siano comunque utili fonti di informazione e riflessione.

Non omologati in alcun schieramento, in rispetto della libertà di pensiero e d'espressione garantite costituzionalmente, riteniamo irrinunciabile e giusto dare spazio a molte voci del dissenso, altrove negate.

Chi dissente dalle opinioni e versioni dei fatti di cronaca qui pubblicate, semplicemente, invece di strapparsi le vesti e invocare leggi liberticide, usi la sua libertà individuale ed il suo mouse, andando a visitare siti web più addomesticati e meno sfacciatamente inquietanti.

La libertà sul web è simile alla libertà di guardare i canali televisivi: se qualcuno non ti piace non ne chiedi la soppressione, ma col telecomando cambi canale. E' facile e di buon senso.

La libertà d'espressione è per tutti.

 

Sostieni il nostro lavoro,

gli interventi di supporto

nella Palestina occupata,

la contro-informazione:

perchè anche il più piccolo aiuto

è di grande aiuto

Donazioni dirette (le consegnamo personalmente) a famiglie con seri problemi, ospedali, scuole, comunità, attrezzature, nella Palestina occupata.

Sviluppo progetti in cooperazione solidale e volontaria.

Aiutaci a scavalcare i muri e ad impedire l'esodo palestinese


acquista  qui  artigianato

ARABO-PALESTINESE

AVVERTENZA: la nostra Redazione deciderà della pubblicazione o meno di ogni testo inviatoci, che sarà considerato pubblico e come tale utlizzato:

aid@terrasantalibera.org


NUOVI  CONTATTI  &  NEWSLETTERS


OLD PAGES

ENGLISH & FRENCH

Chi siamo
aRTIGIANATO Palestinese
 AUDIO
VIDEO

Canale  Video

Terra Santa Libera

DVD
Libri consigliati

Libri per tutti

DAILY NEWS FROM PALESTINE
Quotidiani  & Riviste
MAPPE  PELLEGRINAGGI
Coalizione per la TerraSantaLibera
Diario di un pellegrino
Santo Sepolcro
MOTU PROPRIO SUMMORUM PONTIFICUM

ORDINARIO DELLA MESSA :

SECONDO IL MESSALE ROMANO DEL 1962

Canti gregoriani
Comics & Design

Foto

Etica - Pro-Life

Motori Ricerca

Sostieni la nostra azione

Caritas Baby Hospital
Contatti & Collaborazioni

Iscrizione Newsletter

COLONIALISMO  EBRAICO   (links in italiano)
ZionisM   (links in english)
 

NEOCATECUMENALI, SE LI CONOSCI LI EVITI:

TESTIMONIANZE AGGHIACCIANTI DI

EX-APPARTENENTI

OSSERVATORIO sul

CAMMINO  NEOCATECUMENALE

giudaizzazione e deformazione neocatecumenale del cristianesimo

 

Sancte Michael Archangele,

defende nos in proelio,

contra nequitiam et insidias diaboli esto praesidium.

Imperet illi Deus, supplices deprecamur: tuque, Princeps militiae caelestis, Satanam aliosque spiritus malignos, qui ad perditionem animarum pervagantur in mundo, divina virtude in infernum detrude. Amen

 


 

per chi viaggia in Palestina:

mappa aggiornata

zone A-B-C,

strade palestinesi e israeliane,

insediamenti coloni, checkpoints,

muri già costruiti e in progettazione,

aggiornata a fine 2008,

cm. 70 x 100

Made in Palestine

 

raccolta pubblicazioni

IN  MEMORIAM

ad 1 anno dalla scomparsa di

Mauro Manno

Links  1 - 2 - 3

 
 

don Curzio Nitoglia

 

Rev. Bonaventura Pranaitis

Il Talmud smascherato

PDF 363 KB

 

IN LIBRERIA

(vedi scheda)

 

la legge sull'omofobia

minaccia etica e libertà

 

Una perversione etica,

un atto contronatura,

che danneggia la crescita comunitaria,

offrendo falsi esempi di felicità e sessualità,

anche se approvata per legge resta un attentato che mina le basi della nostra società.

A questi attacchi alla famiglia naturale ed al buon senso comune, noi diciamo solo:

RESISTI !!!

LA VERITA' PREVARRA',

e come sempre la natura saprà

correggere se stessa e gli abusi

 

Comitato per l'abrogazione

della legge 194 (petizione)

 

correlato

l'aborto è omicidio

(per stomaci forti)

 

Il feto sopravvissuto?

È l’aborto choc che nessuno racconta

 

IL TRAPIANTISTA IGNAZIO MARINO

“pluriomicida legalizzato”

riceviamo e pubblichiamo

 

 

 

Coma  irreversibile: categoria  inesistente

 
 

NO COMMENT

 

 

La Palestina è sotto la tirannia di una falsa promessa (Patriarca Attallah Hanna)


Quando si dice la verità, non bisogna dolersi di averla detta.

La verità è sempre illuminante. Ci aiuta ad essere coraggiosi (Aldo Moro)

Netanyahu, fuori onda, confessa e si vanta:

Io ho fermato il processo di pace

Palestinanews.blogspot.com

 

 

(CON  SOTTOTITOLI  IN  INGLESE)

(ATTENZIONE: questo video è stato salvato sul nostro server privato: se verrà rimosso da youtube siete pregati di comunicarcelo affinchè sia possibile ripubblicarlo)

Veniamo a sapere chi veramente ha fatto fallire gli Accordi di Oslo e conosciamo da un assoluto protagonista quella che è l’attitudine menzognera degli Israeliani, che siglano gli accordi e subito dopo li piegano a loro favore con l’inganno o semplicemente li disattendono.....(leggi tutto)

 

TESTO TRADUZIONE ITALIANA A CURA DI APOLOGENIUSS

Gerusalemme, storie di ordinaria resistenza

Ad Anata una famiglia palestinese ricostruisce ancora la casa distrutta dall'esercito d'Israele

 

''Grazie a tutti voi per questa casa che ha ridato il sorriso ai miei figli''.

E' commosso il signor Hamdan, che vive con la sua famiglia ad Anata, sobborgo di Gerusalemme, lacerato dal muro di separazione, mentre prende formalmente possesso domenica 1 agosto 2010 della nuova dimora costruita per lui dalle volontarie e dai volontari dell'ottavo Summer Camp di Icahd, il comitato israeliano contro la demolizione di case....................(leggi tutto)

CORRELATO:

Il coraggio di un bambino di quattro anni

per proteggere il padre durante l'arresto

 

LA NUOVA IMPORTANZA GEOPOLITICA DI LUBMIN
F. William Engdahl - voltairenet.org

Il completamento di South Stream salderebbe un legame geopolitico maggiore tra i paesi dell'UE, l'Europa centrale e la Russia, cosa che rappresenterebbe un incubo geopolitico per Washington. Dalla seconda guerra mondiale, la politica statunitense è consistita nel dominare l'Europa occidentale, prima attizzando la Guerra fredda con l'Unione Sovietica, poi , dopo il 1990 spingendo la NATO verso l'Est fino alla frontiera Russa. Un' Europa occidentale sempre più indipendente, volta verso l'est più che verso l'Atlantico, significherebbe un ribaltamento nella dominazione sostenuta dalla sola “superpotenza”..............(leggi tutto)


Tariq Aziz: Obama abbandona l'Iraq ai lupi

Ornella Sangiovanni - Osservatorio Iraq - 5 agosto 2010

"Siamo tutti vittime dell'America e della Gran Bretagna": ex vice Primo Ministro iracheno parla al Guardian, che è riuscito a intervistarlo nella cella in cui è rinchiuso, in un carcere di Baghdad – ora che gli americani lo hanno consegnato alle autorità irachene, assieme ad altri detenuti eccellenti.
"Washington e Londra hanno ucciso il nostro Paese in molti modi", accusa Aziz. E dice: "Quando si commette un errore bisogna correggerlo, non lasciare l'Iraq alla sua morte"......................(leggi tutto)


Israeli Rabbi Preaches

“Slaughter” of Gentile Babies

(Rabbino predica il massacro di bambini non-ebrei)

By JONATHAN COOK - 2 August 2010 - Jkcook.net

Nazareth: A rabbi from one of the most violent settlements in the West Bank was questioned on suspicion of incitement last week as Israeli police stepped up their investigation into a book in which he sanctions the killing of non-Jews, including children and babies.

Rabbi Yitzhak Shapira is one of the leading ideologues of the most extreme wing of the religious settler movement. He is known to be a champion of the “price-tag” policy of reprisal attacks on Palestinians, including punishing them for attempts by officials to enforce Israeli law against the settlements.

So far the policy has chiefly involved violent harassment of Palestinians, with settlers inflicting beatings, attacking homes, throwing stones, burning fields, killing livestock and poisoning wells...........(read it all - leggi tutto)

GRAVISSIMA PROVOCAZIONE ISRAELIANA

Il “Casus Belli” di Giuda inizia in Libano

L'emporio criminale sionista provoca alla frontiera libanese:

5 morti e vari feriti

 Dagoberto Husayn Bellucci - 03/08/2010 - BellucciDago.WordPress.com

(militari libanesi)

“È l’episodio di violenza più grave lungo la frontiera tra Libano e Israele dal 2006 e ha fatto le prime vittime dalla fine del conflitto di quattro anni fa. Un tenente colonnello israeliano, almeno due soldati e un giornalista libanese sono rimasti uccisi negli scontri scoppiati stamane. Scatenati, secondo le prime ricostruzioni, dal tentativo di una pattuglia israeliana di tagliare alcuni alberi che si troverebbero in territorio libanese” (Euronews.net) 

“Una sparatoria che ha causato la morte a 5 persone: 3 soldati libanesi, un giornalista anch’esso libanese, e il colonnello Dov Harari. Tutto è nato per un’operazione dell’esercito israeliano, che voleva abbattere alcuni alberi per installare delle videocamere di sorveglianza.  Non erano d’accordo però i soldati libanesi che passavano di là: il territorio è libanese, sconfinamento, spari di avvertimento. La linea di confine internazionale infatti non coincide esattamente con la Linea Blu, ovvero la linea armistiziale fissata dalle Nazioni Unite al termine del conflitto dell’estate del 2006; inoltre, la risoluzione 1701 adottata nell’occasione specifica che nella “zona cuscinetto” nel Libano meridionale possono dispiegarsi solo i militari dell’Unifil e quelli delle forze regolari libanesi“. (Libero)

“Gli scontri, sarebbero scoppiati «tra le due parti alla frontiera tra la località libanese di Aadaissé, dopo che i soldati israeliani hanno tentato di sradicare un albero nella parte libanese», ha affermato il portavoce militare sotto copertura di anonimato. Intanto la polizia israeliana smentisce che in mattinata siano stati lanciati due razzi dal Libano verso il nord di Israele.” (Style.it)      

”I militanti di Hezbollah non staranno piu’ a guardare se Israele attacchera’ di nuovo l’esercito libanese. Lo ha detto il capo dell’organizzazione Hassan Nasrallah in un messaggio diffuso a Beirut. ”Da ora in poi – ha detto – se l’esercito viene attaccato in una qualsiasi area dove la resistenza e’ presente, questa non stara’ a guardare. Taglieremo le mani israeliane che cercassero di attaccare l’esercito libanese”. Nasrallah ha spiegato di aver chiesto ai militanti di non reagire, ”di non fare nulla” negli scontri di oggi, per evitare una escalation”. (Asca.it)

(feriti ad Aadaissé)

Dagoberto Husayn Bellucci - 3 agosto 2010 - Scontri a fuoco al confine che separa la frontiera libanese da quella dell’emporio sionista: secondo quanto riportano le agenzie internazionali sarebbero almeno quattro, alcune agenzie dicono cinque, le vittime dei gravissimi incidenti che hanno visto contrapporsi con scambi di artiglieria l’esercito libanese e quello israeliano. Si tratta della piu’ grave violazione della tregua fissata nell’agosto di quattro anni or sono dal paese dei cedri, dal suo movimento di resistenza nazionale (Hizb’Allah) con “Israele” attraverso la mediazione delle Nazioni Unite.

Allora quegli accordi posero fine a 32 giorni di aggressione indiscriminata lanciata dall’ex premier sionista Olmert contro il paese dei cedri. Oggi truppe di Beirut e di Tel Aviv si sono scontrate come mai prima d’ora lasciando morti e feriti sul campo. Hizb’Allah non ha preso parte ai combattimenti odierni: il partito sciita libanese ha comunque condannato l’aggressione sionista.

Secondo quanto riportano fonti militari libanesi gli scontri odierni sarebbero stati scatenati da una pattuglia israeliana che avrebbe oltrepassato il confine malgrado l’intimazione dei reparti Unifil e quella ricevuta dall’esercito libanesi.

.........(...leggi tutto l'articolo...).........

Foto d'epoca: Palestina Pre-Sionista

Composizione di Apologeniuss per "Effedieffe free"

VIDEO

Una legittimità impossibile.

Commentario al Progetto di Mandato Britannico sulla Palestina.

Antonio Caracciolo - CiviumLibertas.BlogSpot.com - luglio 2010

PARTE PRIMA

Il contrasto fra la concreta disciplina del Mandato, peraltro redatta dalla stessa potenza mandatario, ed i principi di rispetto dei popoli proclamato dalla stessa Società delle Nazioni, non poteva essere più vistoso ed apre subito un vulnus nella stessa Società, che con gli anni cadrà sempre più in discredito.

In pratica, si pretendeva di sancire, con i crismi del diritto, una vera e propria pulizia etnica. Un intero popolo, quello palestinese dell’epoca e per l’area di interesse individuato, riceveva… un avviso di sfratto!

È ridicola, è un insulto all’intelligenza, l’affermazione secondo cui ai popoli indigeni non sarebbe stato fatto nulla che compromettesse i loro diritti.

Quanta imperiale bontà!...................(leggi tutto)

PULIZIA ETNICA NEL NEGEV ISRAELIANO
Neve Gordon - 30 luglio 2010 - Guardian.co.uk
INCLUSO VIDEO YOUTUBE

Mentre mi stavo dirigendo in macchina a Al-Arakib, un villaggio beduino a poco più di 10 minuti da Be'er Sheva, un minaccioso convoglio di bulldozer stava facendo ritorno dalla città. Appena imboccata la strada sterrata che conduce al villaggio, ho visto una ventina di furgoni con dei poliziotti pesantemente armati pronti a partire. A quanto pare, la loro missione è stata compiuta..........Immediatamente ho avuto un déjà vu: mi sono rivisto mentre camminavo tra le macerie di un villaggio distrutto alla periferia della città libanese di Sidon. È stato più di 25 anni fa, durante il mio servizio come paracadutista israeliano. La differenza è che in Libano i residenti erano fuggiti molto prima dell'arrivo del mio plotone, e noi abbiamo soltanto camminato tra le macerie. C'era un qualcosa di surreale in quell'evento, che per anni mi ha impedito di comprenderne pienamente l' importanza. All'epoca, mi sembrava di camminare sulla luna. Oggi, ho percepito subito l'impatto della distruzione. Forse perché le 300 persone che vivevano a Al-Arakib, bambini compresi, erano sedute tra le macerie al mio arrivo, e la loro angoscia era evidente; forse perché il villaggio si trova a 10 minuti dalla mia casa di Be'er Sheva e ci passo per andare a Tel Aviv o Gerusalemme; o forse perché i beduini sono cittadini israeliani e improvvisamente ho capito fin dove lo stato è disposto ad arrivare per ebraicizzare la regione del Negev; ciò a cui avevo assistito era un vero e proprio atto di pulizia etnica...............(leggi tutto)

OLTRE LA VIOLENZA E LA NON-VIOLENZA:

LA RESISTENZA COME CULTURA

 

Rasmzy Baroud - 31 luglio - Globalresearch.ca
 

La resistenza non e’ una banda di uomini armati venuti dall’inferno pronti a provocare una devastazione. Non e’ una cella di terroristi che pianificano come fare esplodere gli edifici. La vera resistenza e’ una cultura. E’ la risposta collettiva all’oppressione....(leggi tutto)

DATE UNA CHANCE ALLA STORIA

Gilad Atzmon - 29 luglio 2010 - Gilad.co.uk

 

Attacchiamo, rubiamo e saccheggiamo popoli e nazioni inermi. Eppure, maggiore è il dolore che infliggiamo su di loro, maggiore diventa il nostro terrore di fronte alla nostra infinita brutalità..........Il Sionismo è diventato un movimento globale con interessi globali....Si è discostato dal discorso di una “terra promessa” per adottare la politica di un “pianeta promesso”...Di conseguenza, soldati americani e britannici muoiono in numeri sempre crescenti nelle guerre Sioniste...Ancor più preoccupante è il fatto che il popolo americano e quello britannico sono stati fatti complici di un genocidio guidato dai sionisti...Tuttavia, il problema più serio qui è il fatto che i britannici e gli americani sono guidata dall’ideologia vendicativa del Vecchio Testamento, ovvero l’ “occhio per occhio”. Uno si sarebbe aspettato che, considerando le origini cristiane del Regno Unito e degli Stati Uniti, questi Paesi si sarebbero ispirati alle idee della compassione cristiana come “amate il vostro vicino” oppure “porgete l’altra guancia”.............(leggi tutto)

Articoli tradotti dall'inglese dal sito web Comedonchisciotte.org

SEGNALAZIONE LIBRARIA:

Il Club Bilderberg
di Daniel Estulin - @Book - Edizioni Ariannaeditrice.it

Il Club Bilderberg racconta la vera storia del più potente e segreto organo decisionale del mondo . Dal 1954 e una sola volta all’anno, questo gruppo ristretto di persone si ritrova per decidere segretamente il futuro politico ed economico dell’umanità. Nessun giornalista ha mai avuto accesso alle riunioni che fino a poco tempo fa si sono svolte presso l’Hotel Bilderberg, in una piccola cittadina olandese. Nessuna notizia è mai filtrata da quelle stanze, anche se – come dimostrano le pagine di questo libro – è durante questi incontri che vengono prese le decisioni più rilevanti per il futuro di tutti noi.
Risultato di un’indagine serrata e pericolosa durata oltre 15 anni, l’impressionante inchiesta di Daniel Estulin svela per la prima volta quello che non era mai stato detto prima, rendendo noti i giochi di potere che si svolgono a nostra insaputa.
Dalla privacy armata che la protegge, la classe dirigente globale detta legge su politica, economia e questioni militari.
La dettagliata opera di Estulin dimostra come il Club Bilderberg sia stato coinvolto nei maggiori misteri della storia recente, dal Piano Marshall allo scandalo Watergate, come da questa élite emergano le figure chiave dello scacchiere internazionale – presidenti USA, direttori di agenzie come CIA o FBI, vertici delle maggiori testate giornalistiche – e come da questi incontri nascano le linee guida della globalizzazione.
Il Club Bilderberg, tradotto in 50 lingue e diffuso in oltre 70 Paesi, è diventato in poco tempo un bestseller internazionale, di cui è prevista a breve la versione cinematografica.

 

DI QUESTO LIBRO ESISTE ANCHE LA VERSIONE CARTACEA - GUARDA QUI

Striscia di Gaza sotto le bombe israeliane

da Infopal e Agenzie - 31 luglio 2010

Gaza - Gli aerei militari israeliani hanno eseguito nelle primissime ore di oggi una serie d'incursioni aeree, bombardando diversi punti della Striscia di Gaza e causando un morto e diversi feriti tra i palestinesi.......(leggi tutto)

CORRELATO:

Numerosi i partecipanti alla riunione

nazionale per la Freedom Flotilla II

Si è svolta questo pomeriggio, a Roma, una riunione dedicata alla Freedom Flotilla. E' stata promossa dall'Associazione dei Palestinesi in Italia - Api - e vi hanno partecipato 60 persone, molte delle quali.........(leggi tutto)

(P.S.: la nostra Redazione, il cui direttore, causa infortunio (vedi sotto), non ha potuto partecipare alla riunione, aderisce e parteciperà (si spera) al progetto Freedom Flotilla II)

Stampa ebraica (Yediot Ahronot) riporta di preparativi delle forze israeliane d'occupazione per una nuova guerra su Gaza.

Palestinian Information Centre - 31/07/2010

 NAZARETH, (PIC) - Le forze di occupazione israeliane (Israeli Occupation Force) hanno completato i preparativi per il lancio di una nuova guerra sulla striscia di Gaza, secondo il ebraico quotidiano "Yediot Ahronot", di sabato.
Sul suo sito web, il quotidiano ha detto che il IOF stava preparando per una guerra "nel sud" nel caso in cui si verifichi una escalation militare.
Il giornale cita fonti dell'esercito le quali riferiscono che, nonostante la relativa calma, la questione (della nuova guerra) era ancora all'attenzione, prendendo atto però che una relazione semestrale dal comando meridionale rilevava una riduzione di lancio di razzi da Gaza nei primi sei mesi di quest'anno rispetto agli anni precedenti.
Israele, nella più recente guerra su Gaza, a cavallo del 2008 e 2009, ha ucciso oltre 1400 palestinesi, soprattutto civili, e feriti circa 6000, distruggendo completamente tutte le infrastrutture costiere dell'enclave
....(link originale)

AVVISO  IMPORTANTE:

aggredito direttore di TerraSantaLibera.org

Dopo i recenti attacchi a vari siti web ( tra cui il nostro e vari altri annoverabili tra la stampa veramente libera, che informa su notizie altrimenti introvabili sui media sostenuti da sovvenzioni goverantive, alias tasse pagate dai cittadini)  da parte di una certa lobby totalitaria, la quale vorrebbe zittire quelle voci fuori dal coro che potrebbero disturbare la propaganda di guerra del Grande Fratello (o fratello maggiore?), dobbiamo ora registrare nuovi inquietanti avvenimenti.

Oltre a tentativi di intimorimento varii, tanto anonimi quanto istituzionali, esercitati presso amici direttori e giornalisti di altri siti web, il direttore di questo portale web è stato anche fisicamente aggredito in un tentativo andato a male per procurargli serie lesioni, se non peggio. La sera di lunedì 26 luglio il responsabile di TerraSantaLibera.org è stato infatti deliberatamente investito (egli era a piedi) da un'autovettura guidata da un balordo. Senza alcun motivo un delinquente (successivamente scoperto pluripregiudicato), dopo un appostamento, premeva l'acceleratore di un'auto e in un parcheggio travolgeva il nostro direttore che stava trascorrendo un breve periodo di vacanza con la famiglia. Solo la sua pronta reazione e la sua corporatura robusta hanno evitato che tale agguato avesse gravi conseguenze (ricoverato in ospedale veniva riscontrata solo una lieve lesione ossea e una distorsione al piede). Non si è trattato però di un semplice incidente, in quanto il malavitoso ha ripetutamente attaccato e cercato più volte di investire, prima, e speronare, poi, il responsabile di TerraSantaLibera.org. mentre moglie e figlio erano, all'interno dell'auto, testimoni sgomenti delle ripetute ed immotivate aggressioni.

Il balordo, membro di un'intera famiglia di consimili, con molte e gravi imputazioni e carichi pendenti, è tutt'ora a piede libero, e date le leggi italiane (che "sembrano" fatte apposta per difendere chi delinque e mettere in difficoltà gli altri) non rischia, anche denunciato, un solo giorno di galera. La classica bassa manovalanza della malavita. Totalmente senza movente, per gli inquirenti, le ragioni dell'aggressione.

Non per noi che, pur senza voler arrivare a definire con certezza teorie complottistiche, ce staremo d'ora in poi ancora più all'erta del solito. Ma non per questo demorderemo nel nostro lavoro di controinformazione on-line.

E' evidente che ci sia una guerra di intelligence in corso, nella quale certe voci risultano estremamente scomode e pericolose per i "manovratori". Stiamo andando incontro a tempi molto difficili, e il fatto che la libertà d'informazione ed espressione sia così duramente, quanto perfidamente e subdolamente, sotto attacco ne è la dimostrazione, perchè sempre in periodi d'avvento totalitario la prima a farne le spese è stata la libertà d'espressione.

Oggi tale progetto di dittatura galoppa a livello mondiale, ad opera di una potente e ben ramificata lobby, la quale è in grado di manovrare e influenzare non solo numerosi eserciti tecnologicamente all'avanguardia, ma anche e soprattutto le politiche nazionali, la cultura di massa, l'economia e la finaza globale. L'Italia ha sin'ora dimostrato, qualsiasi fosse l'esecutivo al governo, di essere un perfetto suddito di tale progetto, eccezion fatta per pochi recenti tentativi di svincolamento imprenditoriale, destinati però ad insuccesso sicuro, visti gli schieramenti di forze in campo nonchè la ormai ben congeniata e pilotata manovra di allineamento a stelle (di Davide) e strisce, che fa capo a leaders capaci di acrobazie ideologiche da circo: personaggi senza vergogna, per cui la politica è solo opportunità di potere e interesse personale, non coerenza ed esercizio di un'etica rivolta, almeno un poco, al bene comune.

Ovvio che non siano ammesse versioni della realtà diverse dalla vulgata ufficiale, pena la demotivazione dei popoli e degli eserciti a combattere le guerre del "solve et coagula", per il prossimo costituente Nuovo Ordine Mondiale.

Nel caso questo sito web fosse momentaneamente oscurato e non più raggiungibile da questo indirizzo, siamo sin d'ora in grado di assicurarvene in breve la continuità attraverso una rete internazionale di links e siti specchio.

La Redazione di TerraSantaLibera.org

30 luglio 2010

link alla pagina

Israel razes Christian ancient site in Old Jerusalem

(Israele rade al suolo antico sito cristiano nella Vecchia Gerusalemme)
Palestinian Information Centre - 31/07/2010


OCCUPIED JERUSALEM, (PIC) - Father Atallah Hanna, the Greek orthodox patriarchate of occupied Jerusalem, said the Israeli municipal council in the holy city demolished and obliterated Christian ancient monuments dating from the Byzantine era in Ein Kerem area.

"We strongly condemn this heinous crime committed against the Christian antiquities in Ein Kerem, which is the birthplace of Saint Youhanna Al-Meamedan (John the Baptist) and his family, and where Virgin Mary lived plenty of time," father Hanna stressed in a statement to Al-Jazeera net.

The Israeli municipal council in coordination with the authority of antiquities and the ministry of tourism is now building illegal stores on the ruins of the Christian monuments discovered in a piece of land adjacent to the spring of Virgin Mary (Mary's well).

Lawyer Qais Naser, a specialist in planning and building law, said that the Israeli ministry of tourism and the municipal council in Jerusalem refused to keep the Christian historical site and turn it into a shrine open to the public.

Naser affirmed that the Israeli excavations revealed an important Christian ancient site related to the spring of Virgin Mary, but the Israeli occupation authority (IOA) insisted on demolishing it and building stores in its place............(link)

Pagine  e  articoli  più  recenti

 Aziza Mustafa Zadeh "Lachin"

Segnalazione di http://kelebeklerblog.com/

Do yourself and your family a favor...
Don't Fall into the Sheeple Pit...

TURN OFF YOUR TELEVISION!
Ignore the TV Media
Investigate 911

Fai un favore a te stesso e alla tua famglia...

Non cascare nelle trappole per pecoroni...

Spegni la televisione!

Ignora i media televisivi

Investiga sull'11 settembre

www.TerraSantaLibera.org

Tutte  le  notizie  e  articoli  contenuti  in  questo spazio sono liberamente riproducibili, 

purchè  citando  le fonti  (anche questa), 

gli autori,  i traduttori   e  tutti  i  links :

informazione  e  controinformazione  devono  essere  

libere  e  alla  portata  di  tutti 


web-project by Filo De Fero & Canonico Peggi

ANNO   VI

Friday, 29. October 2010

ultimo aggiornamento

La Redazione di TerraSantaLibera.org

non chiude per ferie

 

www.WebNostrum.com

quartier generale e

punto di riferimento

per chi sostiene

responsabilmente

il Diritto alla Libertà d'Informazione, Cronaca ed Espressione in Rete.

UNISCITI A NOI

Tutti gli attacchi della lobby capeggiata da F. Nirenstein,

 i testi, i video, gli audio,

delle diffamazioni su

www.WebNostrum.com

IL VIDEO CHE NON

DOVETE VEDERE:

SOLDATI USA UCCIDONO

VECCHIO IRAKENO

Voice of Palestine

Aggiornamento Quotidiano

ULTIME 10 NEWS

 

This webpage uses Javascript to display some content.

Please enable Javascript in your browser and reload this page.

Daily News

نحن نسعى المترجمين المتطوعين

PAGINE EXTRA

Il coraggio di un bambino di quattro anni per proteggere il padre durante l'arresto


Israele trasforma Gerusalemme in una grande caserma


Censimento annuale: oltre mezzo milione di coloni ebrei in Cisgiordania


Bombardamento israeliano nel sud della Striscia di Gaza: un morto e due feriti


Uribe, amico del Mossad, a capo della commisisone Onu sulla Flottilia


Fosse comuni e forni crematori. Ecco l'eredità di Uribe


Numerosi i partecipanti alla riunione nazionale per la Freedom Flotilla II


Gaza, guerra al futuro


Golem. Tra passato e presente alla ricerca cabalista che creò il gigante d’argilla


La patria dei Serbi diventa albanese


Bosnia, la polveriera (ri)creata dall`Occidente


Hizb’allah si prepara alla resa dei conti finale


Faisalabad: uccisi due fratelli cristiani a processo per blasfemia

 

EXTRA PAGES

US airstrikes 'kill Afghan civilians'


France suspected of using UNIFIL to target Lebanese resistance


Israel’s Next War Could Be Lebanon


Mid-East: Can't Digest This Occupation


Israel Gets Brutal With Media

 

pages plus 

La guerre d’Iran aura-t-elle lieu?
 

Betlemme : ingresso

VIDEO-Film completo :

IRON  WALL

"IL MURO DI FERRO"

 

PROGETTO LIBANO

a cura di Siro Mazza

 

 القُدس الأرض المقدسة

CORSI di ARABO

NUOVE ISCRIZIONI 2010

Libano

Campo Estivo a Nahr al Bared

dal 31 luglio al 10 agosto 2010

Il Campo Estivo avrà luogo nel campo profughi palestinese di Nahr el Bared nel nord del Libano e vedrà riuniti per dieci giorni giovani volontari italiani e palestinesi.......(leggi tutto)

 

VIDEO-CLIPS

Foto d'epoca: Palestina Pre-Sionista
NO! alla guerra USA/IRAN

"Crisi finanziaria internazionale

ampiamente voluta dalla israel lobby"

EBREI  CONTRO  SIONISMO

Pagliara cita Lobby Ebraica

Spie assassine 1 & 2
Chabad Lubavitch

Boicottaggio, Disinvestimento e Sanzioni contro Israele  - no 729 code

PER NON DIMENTICARE GAZA

VIDEO: To Shoot an elephant

Al Aqsa Intifada

Le voci delle madri di Gaza

Craxi e l'OLP: "La lotta armata dei palestinesi è legittima"

ConferenzA di BOLOGNA : VIDEO & solo/AUDIO

Rabbino di Brooklyn trafficante in organi umani

I FARISEI, OGGI COME IERI, USURAI E TRAFFICANTI MAFIOSI

The Protocols of the Learned Elders of Zion

23/07/2009:  Direttore Museo Olocausto, membro Lega Anti-Diffamazione (ADL/B'nai B'rith) arrestato per oltre 23 video pedofili

Dozzine di politicanti, rabbini e investitori ebrei arrestati nel New Jersey con l'accusa di traffico di organi umani

Ucraina: altri 8 israeliani sono stati accusati di traffico d'organi

Gaza: Rimuovere l'assedio, dare una possibilità di vita

L’Italia chiamò: i soldati denunciano l’uranio impoverito

Guardian: Gaza, nessun diritto alla vita. Collabora o muori.

ALLE ORIGINI DEL TERRORISMO SIONISTA + VIDEO

La morte di un malato palestinese porta a 392 il numero delle vittime dell’assedio a Gaza

crisi pianificata per controllo delle masse

LA PACE È IRRAGGIUNGIBILE ?
L'UOMO DIETRO BARAK OBAMA (1)

L'UOMO DIETRO BARAK OBAMA (2)

VIDEO: Sylvia Stolz Speaks Shortly Before her Trial

 

 

 
TESTI RECENTI
Una legittimità impossibile

STROMBAZZAMENTI PROPAGANDISTICI 

E TRAGICA IMPIETOSA REALTA'

Mirian Cotton intervista Gilad Atzmon: parlando di sinistra, Islam, lobby israeliana, Chomsky...

ETNOGENESI  DEL  POPOLO  EBRAICO
Avraham Burg, ex-Presidente Knesset: Israele è il ghetto sionista

SENTENZA DI UN TRIBUNALE ITALIANO: si può criticare la politica dello Stato di Israele, la sua natura di Stato coloniale, il suo uso strumentale del cosiddetto Olocausto a fini di oppressione del popolo palestinese

AL CONTRARIO: Condannati per aver diffuso idee di discriminazione razziale nei confronti dello Stato d’Israele.

Fiamma Nirenstein (1) denuncia, è Emergenza Battute nei Blog
Cara Fiamma Nirenstein (2), vogliamo la libertà anche per i blog sionisti

"Valuta, lavoro e decadenze"

Ezra Pound - libro completo in 5 parti

Omelie contro gli ebrei" 

di San Giovanni Crisostomo

PDF  book (840 KB)

Guida completa all'uccisione dei non-ebrei

“Existence denied: dal checkpoint al machsom” (mostra fotografica)

Il deprimente spettacolo degli

“amici della Palestina”

Comunicato delle organizzazioni EU a sostengno della causa palestinese

Comitato per l'abrogazione

della legge 194 (petizione)

Ex diplomatici tedeschi: stop a sostegno incondizionato di Israele

"Il Governo Mondiale Ebraico" (formato PDF)

18 capitoli sul blog di Dagoberto H. Bellucci

Per ordine di Dio Signore

 

62 anni colonialismo sionista

62 anni Nakba palestinese

 

12 maggio 1948

Membri dell'Haganah espellono arabi

E' PULIZIA   ETNICA

Tra il 1947 e il 1948 vennero cacciati dalle loro case e terre 750.000 palestinesi.

Oggi essi sono 5 milioni di profughi.

 

Solo quando  appariranno con chiarezza i progetti occulti del folle messianismo spurio sionista, tutti comprenderanno a fondo il pericolo verso il quale l'umanità intera sta andando incontro (ndr)


APPROFONDIMENTI:

quaderni storici sulla Palestina

"NAKBA"

La tragedia del 1948

a cura di Angela Lano

e Jacopo Falchetta

Edizioni Al Hikma

@

 

SALVA VITE, NON FINANZIARE IL WAR-BUSINESS ISRAELIANO

(cliccare sulla foto sopra per ingrandirla)

se il codice a barre sul prodotto riporta il numero 7 29


NON comprate!

(vai alla pagina dei prodotti)