"Gerusalemme, Gerusalemme, che uccidi i profeti e lapidi quelli che ti sono inviati...vi dico infatti che non mi vedrete più finché non direte: Benedetto Colui che viene nel nome del Signore!"

الارض المقدسه حره  

          www.TerraSantaLibera.org         www.HolyLandFree.org         www.TerraSantaLibera.org         www.HolyLandFree.org         www.TerraSantaLibera.org

 

RSS FEED 

Questa è la home-page n. 16

antecedenti : 15 - 14 - 13 - 12 - 11 - 109 - 8 - 7 - 6 - 5 - 4 - 3 - 2 - 1 - 1a - 1b

BACKTORNA

 

Sostieni il nostro lavoro,

gli interventi di supporto

nella Palestina occupata,

la contro-informazione:

perchè anche il più piccolo aiuto

è di grande aiuto

Donazioni dirette (le consegnamo personalmente) a famiglie con seri problemi, ospedali, scuole, comunità, attrezzature, nella Palestina occupata.

Sviluppo progetti in cooperazione solidale e volontaria.

Aiutaci a scavalcare i muri e ad impedire l'esodo palestinese


acquista  qui  artigianato

ARABO-PALESTINESE


SI COMUNICA CHE I SEGUENTI INDIRIZZI DI POSTA ELETTRONICA NON SONO PIU' ATTIVI:

aid@jerusalem-holy-land.org

.

segreteria@gerusalemmeterrasanta.org

they are no more active and in use


NUOVI  CONTATTI  &  NEWSLETTERS


OLD PAGES

ENGLISH & FRENCH

Chi siamo
aRTIGIANATO Palestinese
 AUDIO
VIDEO

Canale  Video

Terra Santa Libera

DVD
Libri consigliati

Libri per tutti

DAILY NEWS FROM PALESTINE
Quotidiani  & Riviste
MAPPE  PELLEGRINAGGI
Coalizione per la TerraSantaLibera
Diario di un pellegrino
Santo Sepolcro
MOTU PROPRIO SUMMORUM PONTIFICUM
Canti gregoriani

Archivio Generale

Autori
Comics & Design

Foto

Etica - Pro-Life

Motori Ricerca

Sostieni la nostra azione

Caritas Baby Hospital
Contatti & Collaborazioni

Iscrizione Newsletter

COLONIALISMO  EBRAICO   (links in italiano)
ZionisM   (links in english)
 

NEOCATECUMENALI, SE LI CONOSCI LI EVITI:

TESTIMONIANZE AGGHIACCIANTI DI

EX-APPARTENENTI

 

Sancte Michael Archangele,

defende nos in proelio,

contra nequitiam et insidias diaboli esto praesidium.

Imperet illi Deus, supplices deprecamur: tuque, Princeps militiae caelestis, Satanam aliosque spiritus malignos, qui ad perditionem animarum pervagantur in mundo, divina virtude in infernum detrude. Amen

 


 

per chi viaggia in Palestina:

mappa aggiornata

zone A-B-C,

strade palestinesi e israeliane,

insediamenti coloni, checkpoints,

muri già costruiti e in progettazione,

aggiornata a fine 2008,

cm. 70 x 100

Made in Palestine

 

raccolta pubblicazioni

IN  MEMORIAM

ad 1 anno dalla scomparsa di

Mauro Manno

Links  1 - 2 - 3

 
 

don Curzio Nitoglia

 

Rev. Bonaventura Pranaitis

Il Talmud smascherato

PDF 363 KB

 

Monsignor Pranaitis

saggi da:

I segreti della dottrina rabbinica

 

IN LIBRERIA

(vedi scheda)

 

la legge sull'omofobia

minaccia etica e libertà

 

una perversione, anche se approvata per legge, resta una perversione, della sana etica e del buon senso comune:

 

RESISTI !!!

 

 

Comitato per l'abrogazione

della legge 194 (petizione)

 
 

IL TRAPIANTISTA IGNAZIO MARINO

“pluriomicida legalizzato”

riceviamo e pubblichiamo

 

Coma  irreversibile: categoria  inesistente

 

 

NO COMMENT

 

 

 

La Palestina è sotto la tirannia di una falsa promessa

(Patriarca Attallah Hanna)

La conferenza di  Palermo di Venerdì  16  aprile ("L'apocalisse nei progetti sionisti")

è stata un successo di partecipazione,

numerosa ed appassionata.

 

La Redazione ringrazia tutti gli amici che hanno reso possibile tale evento in terra sicula.

 

Tuttavia, a causa della nube vulcanica e delle cancellazioni dei voli per il nord del Continente, alcuni redattori-relatori sono tutt'ora bloccati sull'isola ed il loro rientro è stato, dalle compagnie aeree, post-datato a fine settimana.

 

Per tale motivo non saremo in grado di rendere disponibili on-line, prima di tale data, i video-audio-testi di tale incontro.

 

 

Proprio una conferenza in tema e prospettive apocalittiche...

 

A presto. La Redazione


CONFERENZA

a  PALERMO

Venerdì  16  aprile  2010

Via Villa Florio 62, ore 18,30

c/o Circolo L'Avamposto

"L'apocalisse nei disegni sionisti"

(vedi locandina)

 

RELATORI:

don Curzio Nitoglia

Giuseppe Provenzale

Filippo Fortunato Pilato

Fadi Shirak (via internet)


Polvere nucleare negli occhi.
Nuovo Start e vecchia politica.

di Manlio Dinucci, Tommaso di Francesco - Voltairenet.org

Mentre, da una parte, gli Stati Uniti e la Russia rafforzano discretamente sia i loro stanziamenti che gli arsenali nucleari, dall’altra, si accingono a firmare un nuovo trattato di riduzione delle armi strategiche. Questo distacco fra la realtà e la comunicazione non è un fenomeno nuovo..........il nuovo Start che conferisce alle due maggiori potenze nucleari, detentrici del 95% delle oltre 23mila armi nucleari esistenti al mondo, il diritto di «guidare» la lotta contro la proliferazione delle armi nucleari. Il dito accusatorio - come in questi giorni con il rilancio delle sanzioni contro Tehran del vertice alla Casa bianca con Sarkozy - sarà puntato solo sull’Iran, accusato di voler fabbricare la bomba atomica. Mentre sicuramente resterà in ombra il fatto che Israele possiede già un «indiscutibile» arsenale di centinaia di armi nucleari, puntate su altri paesi della regione.......................(leggi tutto l'articolo)


“Politica USA-Israele senza sbocchi, epoca colonialismo finita” - Intervista Ambasciatore Iran in Vaticano

Eurasia-Rivista del 13 aprile 2010

.........La Repubblica Islamica dell’Iran con lo scopo di vincere le attuali sfide nel mondo su questo tema e presentare soluzioni per avere un mondo privo di armi nucleari e di distruzione di massa organizza questa conferenza alla quale parteciperanno le autorità di oltre 60 nazioni. Con la conferenza di Teheran sul disarmo intendiamo affermare il principio secondo il quale «l’energia nucleare pacifica sia a disposizione di tutti i popoli e l’arma nucleare di nessuno»..................Gli Stati Uniti d’America, con un arsenale pieno di armi nucleari e di distruzione di massa e con un passato nero riguardo all’utilizzo delle armi nucleari, ultimamente hanno minacciato pure un attacco nucleare. Gli USA che sostengono il regime illegittimo di Israele – che è dotato di bombe atomiche – non hanno alcuna autorità per dare giudizi sull’attività del nucleare civile dell’Iran. Noi auspichiamo che la stessa agenzia per l’energia nucleare atomica non subisca le pressioni delle Potenze, e che, nel quadro dei suoi regolamenti e dell’ordine giuridico controlli le attività pacifiche nucleari di tutti i Paesi e metta, pertanto, fine alla produzione di armi nucleari e di distruzione di massa. Noi auspichiamo che l’AIEA svolga il suo ruolo in questo senso....

.........(...leggi tutta l'intervista...).........


EMERGENCY DI GINO STRADA NEL MIRINO:

COME SE FOSSE LA PRIMA VOLTA CHE SPARANO SULLA CROCE ROSSA...

.........(...vai alla pagina dell'articolo...).........


Israele, ministro dell’Intelligence e dell’Energia Atomica:

non si può continuare così.

Il titolare di uno dei ministeri chiave d'Israele ammette che questo regime non potrà continuare a lungo con l’attuale politica guerrafondaia ed espansionista.

Secondo Dan Meridor, noto politico israeliano del Likud e attuale Ministro per l’Intelligence e l’Energia Atomica, il dominio israeliano sui territori palestinesi è instabile e il futuro di Israele in queste regioni è decisamente incerto...................(leggi tutto)


Massoni ed ebrei contro il Papa.

Attacco sionista, giudei deicidi

Le dichiarazioni del vescovo emerito di Grosseto.

Gli ebrei Usa chiedono che la Cei le condanni...

La versione originale di Pontifex.Roma.it e le smentite del Vescovo

 

.........(...leggi tutti gli articoli...).........


Perché la battaglia contro i preti pedofili
è una battaglia per eliminare il cristianesimo

Francesco Agnoli - pubblicato sul quotidiano Il Foglio del 25 marzo 2010

L’Europa che apostata ogni giorno, deve farlo trovando nobili giustificazioni, dandosi un tono.
L’Europa che massacra i suoi figli nell’utero materno, a milioni; che distrugge i bambini già nati combattendo ogni giorno la famiglia (quintuplicati i divorzi, nella mia regione, in trent’anni);
l’Europa che sperimenta sugli embrioni, che commercia ovuli e spermatozoi come fossero caramelle, che tenta di clonare l’uomo massacrando centinaia di esseri umani allo stato iniziale, che ingravida le donne single e le coppie omosessuali, negando ai figli che nasceranno il padre o la madre…
L’Europa, l’Occidente, che permettono le mamme-nonne, che fanno nascere figli già orfani con la fecondazione post mortem, che congelano gli embrioni sotto azoto liquido e che infangano la vita di milioni di ragazzi col sesso precoce, la pornografia, lo scandalo continuo; l’Occidente “no child”, che predica la “crescita zero” per non inquinare; che “aiuta” i paesi poveri coi preservativi e l’aborto; che vede crescere ogni giorno il ricorso alla sterilizzazione, gli alberghi e i luoghi di villeggiatura dove sono verboten i bambini;
l’Europa che apre all’eutanasia dei fanciulli malati e che anestetizza e lobotomizza i suoi figli con la Tv, il tempo pieno, la realtà virtuale, svariati impegni extrafamiliari e mille altri sotterfugi per non avere impicci…

Ebbene questa Europa nemica dei bambini, bambino-fobica, handi-fobica, famiglio-fobica, finge di battersi in difesa dei più piccoli, se questa battaglia può servire a infangare la Chiesa nel suo complesso, come istituzione, come storia, come tutto.
Finge di farlo, e con grande e prolungato clamore, salvo poi tacere sui milioni di europei (di cui circa centomila italiani) che praticano turismo sessuale a danno di bambini asiatici, latini o africani; sui quarantuno mila casi di violenze sui minori che vengono registrati ogni anno in Italia secondo una ricerca presentata allo Iulm di Milano nel 2007; sul boom di pedopornografia che invade la rete ogni giorno di più, senza quasi nessuno che la ostacoli................(leggi tutto l'articolo)


Il “caso” Cantalamessa mostra nel modo più evidente l’eterna arroganza dei rabbini

di Francesco Lamendola - 06/04/2010 - Arianna Editrice

Un’altra bufera sul Vaticano; un’altra serie di formidabili bordate contro la Chiesa cattolica da parte delle comunità ebraiche di mezzo mondo, Europa e America in particolare: siamo arrivati ormai alla paranoia più totale.
Chi non è cristiano, in questo momento, se ha un briciolo di senso dell’onore e un minimo di comprensione di quello che sta accadendo dietro le quinte di tutti questi attacchi martellanti e concentrici - dalla mancata visita di papa Ratzinger all’Università La Sapienza, alle rinnovate recriminazioni sul “silenzio” di Pio XII per la sorte degli Ebrei durante la seconda guerra mondiale, allo scandalo dei preti pedofili e, ora, alle polemiche sull’omelia di padre Cantalamessa - non può non sentirsi cristiano..............................(leggi tutto l'articolo)

Il fatto che sia Pasqua non cambia lo stato delle cose :  la Terra Santa resta in mano ad un pugno di criminali.

Gli auguri di Pasqua di Filippo Fortunato Pilato - TerraSantaLibera.org

 

 

VIDEO di circa 4 minuti

Le famiglie già profughe dall'occupazione israeliana del 1948, ricevettero le case dall'UNRWA e dal governo giordano nel 1956. Dopo l'occupazione israeliana di Gerusalemme Est nel 1967, il governo sfratta le famiglie per farne un quartiere ebraico............(vai al video)

Ed in questo stato di cose, non c'è Pasqua, Natale od Ognisanti che  possa trasformare un tempo di tirannide, barbarica e folle, in pia spensieratezza.

Perchè Dio sarà anche amore, ma è pure giustizia e castigo.

Beati gli assetati di giustizia quindi, ma che non restino silenti, tiepidi od ipocritamente ecumaniaci, di fronte a chi approfitta dell'altrui bontà d'animo e specula su speranze mal riposte.

 

La Terra Santa continua ad essere sotto la più spietata e perfida occupazione coloniale che la sua storia abbia mai conosciuto. Questo lo sanno bene i suoi abitanti arabi, cui non è concesso muoversi e spostarsi per raggiungere i luoghi santi.

 

Passati i festeggiamenti, cui possono partecipare solo i turisti religiosi stranieri (fatta eccezione per quei pochi cristiani arabi di Gerusalemme), che dalla fine della prossima settimana saranno nuovamente mille miglia lontani, nelle loro comode e democratiche città e nazioni apostate, i palestinesi, i veri abitanti autoctoni della Terra Santa, saranno ancora una volta soli a fronteggiare l'etnocrazia giudeocratica insediatasi con la violenza e con l'inganno sulle loro terre..............(leggi tutto l'articolo)

 

Io sono Israele

LA VERA IDENTITÀ DI ISRAELE

di Gilad Atzmon- Traduzione di Andrea carancini - 1 aprile 2010

 

Io sono Israele. Io influenzo anche i media mainstream americani, e voi troverete sempre le notizie confezionate a mio favore. Ho investito milioni di dollari in pubbliche relazioni, e la CNN, il New York Times e altri fanno un ottimo lavoro di promozione della mia propaganda. Guardate altre fonti di notizie internazionali e vedrete la differenza.............(leggi tutto)


Le prostitute del New York Times

Palazzo Apostolico - di Paolo Rodari - 2 aprile 2010

 

 

A proposito del New York Times e dei suoi articoli contro Ratzinger.

Ecco quanto diceva il 12 aprile 1893 John Swinton (1830-1901) redattore capo del giornale newyorkese di proprieta’ della dinastia della famiglia ebraica Sulzberger: “Una stampa indipendente in America non esiste. Voi lo sapete. Non c’è nessuno di voi che osa scrivere le proprie opinioni e gia’ sapete che se lo fate non verrebbero mai pubblicate. Io Sono pagato settimanalmente per tenere il mio parere onesto fuori dal giornale. Altri di voi sono pagati con stipendi simili per cose simili, e qualsiasi di voi sa’ che chiunque sarebbe così pazzo da scrivere opinioni oneste sarebbe fuori per la strade in cerca di un altro lavoro. Se io avessi pubblicato le mie vere opinioni mi ritroverei senza lavoro prima di ventiquattro ore.

Il business dei giornalisti è quello di distruggere il verità, di mentire apertamente, di diffamare, di scondinzolare ai piedi della ricchezza e di vendere il suo paese e la sua razza per il suo pane quotidiano. Cosa è questa follia di brindare per una stampa indipendente ? Noi siamo gli arnesi e vassalli di uomini ricchi dietro le quinte, loro tirano i fili e noi balliamo. I nostri talenti, le nostre possibilità e le nostre vite sono tutte proprietà di altri uomini. Siamo prostitute intellettuali”............(link alla pagina)

 

Post scriptum di Redazione: curiosando tra le firme dei giornalisti che si sono tanto attivati sul New York Times recentemente, abbiamo rilevato soprattutto queste due, di chiara origine "eletta":  Ian Fisher e Laurie Goodstein - (vedi foto a lato)


Che cosa si cela dietro gli

attacchi alla Chiesa cattolica?

 di Enrico Galoppini

 

 

Nota di Redazione di Terrasantalibera.org - Parlare delle cose cui ha accennato Enrico Galoppini nell'articolo che seguirà, è difficile in ambiente cattolico, peggio ancora in quello tradizionalista. O si scade nell'islamofobia che confonde luoghi e situazioni, o ci si lancia al contrario in insensate dimostrazioni di cretinismo neomodernista buonista, che finisce per portare ad un sincretismo che è opposto al buon senso e che cancella il senso critico e analitico, anacquando le ragioni della propria fede e fideizzando le opinioni più opportuniste...........(leggi tutto)

 

Enrico Galoppini - La polemica sui preti pedofili, i quali vi saranno pure, ma vi sono anche scandali sugli euroburocrati pedofili, sui rabbini pedofili ecc. che però non suscitano tutto il morboso interesse dei media, è indice del livello della campagna di discredito alla quale è soggetta la religione cattolica, la quale evidentemente svolge ancora una funzione di “freno” contro le summenzionate tendenze alla dissoluzione e alla dannazione dell’uomo.

In quest’opera, sono impegnati soprattutto dei “laici” tra i quali l’elemento ebraico è preponderante. Si tratta tuttavia di un elemento spurio, quello magistralmente descritto da Weininger, il quale, una volta anch’esso già esperita la “liberazione” da ogni vincolo, intende “liberare” il mondo riducendolo ad un abominio a sua immagine e somiglianza.

Non è un caso, infatti, che la maggioranza delle situazioni in cui viene gettato discredito sulla Chiesa cattolica veda protagonisti ebrei o personaggi ad essi legati...........(leggi tutto)


Benjamin Netanyahu: Gerusalemme non è un insediamento, è la nostra capitale.

Redazionale di TerraSantaLibera.org

 

Benjamin Netanyahu sfida il governo Usa e la comunità internazionale.

Alla vigilia dell’incontro alla Casa Bianca con Barack Obama, Netanyahu ha dichiarato che -Gerusalemme non è un insediamento- ma la capitale israeliana. Nel discorso dinanzi alla Riunione annuale dell’Aipac (il Comitato per gli Affari Pubblici Israelo-Americani), la potente lobby giudaica che manovra i neocon degli Stati Uniti, Netanyahu ha detto che -il popolo ebraico costruì Gerusalemme 3.000 anni fa e costruisce Gerusalemme ancora oggi. Gerusalemme non è un insediamento, è la nostra capitale-.

Peccato che tutto ciò non sia vero e che proprio lui (kazaro askenazi il cui nome di famiglia è Mileikowsky, nonni originari dell'Impero Russo, oggi Bielorussia-Lituania e Polonia, immigrati in USA e coloni in Palestina dagli inizi del novecento) col popolo ebraico veterotestamentario non ha proprio nulla a che fare. Se proprio vuole costruirsi una città, che abbia davvero attinenza con le sue vere origini, dovrebbe rivolgere le sue attenzioni verso il nord della regione caucasica: perchè è lì che sono le sue radici, come per la stragrande maggioranza dei colonizzatori israeliti della Palestina, askenazi kazari.

Sempre che Putin e compatrioti siano daccordo...


In Palestina due Stati già esistono:

lo Stato (ufficiale) d'Israele e lo Stato (ombra, ma sempre d'Israele) di Giudea e Samaria.

Le colonie sono un bottino da 17,5 miliradi di dollari.

Ci vivono 300 mila persone. La stampa israeliana:

gli insediamenti non si possono fermare.
25/03/2010 - Ariannaeditrice.it

È di 17,5 miliardi di dollari – stima Nathanson – il valore attuale dell'insieme di case private, edifici pubblici, strade e stabilimenti che si trovano nelle colonie israeliane in Cisgiordania. Cifra che non tiene conto del valore delle case private ed edifici pubblici e religiosi realizzati da Israele a Gerusalemme Est. Nelle colonie sono stati costruiti complessivamente 55.708 alloggi (32.711 appartamenti e 22.997 case private).
I circa 300 mila coloni beneficiano inoltre di 868 edifici pubblici, 717 stabilimenti ad uso industriale, 555 scuole e asili nido, 321 installazioni sportive, 271 sinagoghe e 187 centri commerciali.
Il 71% dei coloni nella West Bank sono concentrati in 8 insediamenti: Muduin ilit, Bitar ilit, Mahalih adumim, Ar-il, Afahat zahif, Alfi manshi, Afrat e Carni shamrun. Nelle colonie occupate degli ebrei religiosi (Al-haridin), come ad esempio Mudihin ilit e Bitar ilit, la percentuale di residenti è in aumento e arriva a più del 10%.
Nemmeno i responsabili di governo disponevano finora di una tale mole di dati di insieme sulle colonie ebraiche in Cisgiordania, rileva il quotidiano Haaretz.
«In Cisgiordania non è possibile fermare le nuove costruzionicommenta Shalom Yerushalmi, editorialista di punta del quotidiano Maariv -. Basta fare un giro nella regione per vedere centinaia di unità abitative che vengono costruite ovunque. Netanyahu dà oggi un fondamento a tutto questo, e perfino se egli annunciasse all’assemblea generale delle Nazioni Unite che ridurrà le costruzioni, i coloni troverebbero il modo di aggirare la cosa.

.........(...leggi tutto l'articolo...).........


BERLUSCONI d'ARABIA:

UN COLPO ALLA BOTTE ED UNO AL CERCHIO

Redazionale

Dopo gli atteggiamenti servili al cospetto dei dirigenti ebraici, le recenti infelici dichiarazioni in Israele tendenti a giustificare i circa 1500 morti ammazzati di "Gaza/Piombo Fuso", e la figura da struzzo a Betlemme di fronte ai "muri" di segregazione sionisti, ecco che il Presidente del Consiglio cambia costume di scena e recita la parte del pan-arabo.

Meglio tardi che mai. Ma c'è da crederci? Non c'è comunque che dire: ottima interpretazione, con effetti speciali.

Copione già pattuito con i suoi amici di Tel Aviv, o estemporaneità creativa? Neanche a Bibi aveva fatto il baciamano: si sarà offeso?

Una cosa è certa, al di là delle parole: questi sono atti concreti, non chiacchiericcio.

 

CORRELATO:

Berlusconi  invita  Israele  a  fare  gesti  concreti 

per  la  pace  e  rivolge  un  appello  all'Iran


Esercito israeliano uccide quindicenne a Gaza

Matteo Bernabei - Rinascita quotidiano - www.rinascita.eu

Sale la tensione in Palestina. Un ragazzo di 15 anni è stato ucciso ieri durante le manifestazioni organizzate a Gaza per il “Giorno della terra”, la commemorazione nella quale da ormai 34 anni la popolazione della Striscia ricorda le sei persone massacrate dalle forze armate israeliane nel 1976 mentre protestavano ad al Jalil contro il furto delle loro terre. Il giovane è stato ucciso da alcuni colpi d’arma da fuoco esplosi dai militari di Tel Aviv mentre, alla testa di un corteo pacifico, si avvicinava alla barriera che separa il territorio dell’enclave palestinese da quello dell’entità sionista nei pressi del valico di Rafah.


I rapporti con l’estero d’Israele

(prima parte)
Pietro Longo - 31 marzo 2010 - eurasia-rivista.org

 Fin dall’anno della sua fondazione, il 1948, lo Stato di Israele ha riscosso il sostegno principale al di fuori della regione in cui si trova inserito. Tutt’oggi lo Stato ebraico non ha alcun rapporto con 37 paesi, 20 dei quali fanno parte della Lega Araba. Gli unici due paesi arabi che continuano ad avere relazioni politiche e economiche sono Egitto e Giordania, in forza dei rispettivi trattati di pace siglati dopo la Guerra del Kippur. Gli Stati della Penisola Araba hanno isolato di fatto Israele, specie dopo che nel 2009, a seguito dell’Operazione “Piombo Fuso”, il presidente siriano al-Asad lanciò alla Conferenza di Doha, in Qatar, l’iniziativa di sospendere ogni tipo di rapporto, diretto e indiretto. Una serie di questi paesi, oltre a non intrattenere relazioni di alcun tipo con Tel Aviv, non hanno nemmeno mai riconosciuto l’esistenza dello Stato. Tra di essi vanno annoverati l’Afghanistan, l’Algeria, l’Arabia Saudita, il Bahrain, gli Emirati Arabi Uniti, l’Iran, l’Iraq, il Kuwait, il Libano, la Libia, il Sudan, il Pakistan, la Siria e lo Yemen.
Le ragioni di questa situazione, che ha sempre obbligato i governi a ricercare un sistema di alleanze fuori dal quadrante vicinorientale, sono endemiche e vanno ascritte al “particolarismo israeliano”. Questa espressione non solo si riferisce alla diversità storica, religiosa e culturale dello Stato ebraico rispetto all’habitat arabo-islamico circostante, ma risiede proprio nella sua “ebraicità”. Il giudaismo e la sua storia hanno nutrito la propaganda del Sionismo, perorato soprattutto da ebrei secolarizzati...............(leggi tutto)


Verso un riconoscimento internazionale di Hamas?

di Marco Di Donato - Osservatorio Iraq - 25 marzo 2010

Il sostegno ricevuto, in breve tempo, da diversi protagonisti della comunità internazionale e la possibile riconciliazione con Fatah, stanno rilanciando il ruolo del movimento islamico Hamas nella regione.

In un’intervista televisiva il presidente brasiliano Lula ha dichiarato come Hamas ed Hezbollah risultino elementi vitali di un futuro processo di pace: “il Brasile è pronto a parlare con tutti gli attori regionali coinvolti”.

Quello del Brasile è un importante riconoscimento per il movimento islamico palestinese, che vede un capo di stato schierarsi apertamente per un suo coinvolgimento all’interno dei giochi diplomatici. Ma non è il solo. Anche l’ex primo ministro britannico Tony Blair, oggi inviato speciale del Quartetto per il Medio Oriente (Onu, Usa, Russia, Ue), ha espresso la sua viva convinzione che “il movimento islamico palestinese Hamas potrà eventualmente prendere parte agli sforzi di pace in Medio Oriente”..............(leggi tutto)

Afganistan  Stupefacente

NATO and Afghan opium

(read the article in english)

 

USA-Israele: giochi pericolosi

 

L'ombra della NATO sulle bombe di Mosca
andreacarancini.blogspot.com - lunedì 29 marzo 2010

.........«Chi domina l’Europa Orientale domina la Terra Interna; chi domina la Terra Interna domina l’Isola Mondo; chi domina l’Isola Mondo domina il Mondo»..................(leggi tutto)

Ex Senatore USA:

la Mafia Russa è ebraica

(+20 video)

LIBRI

CRISTIANESIMO  E  GIUDAISMO

di  Mons.  Francesco  Spadafora

 

Libro scaricabile gratuitamente in PDF da 5.51 MB

Qual è la dottrina cattolica di fronte al problema ebraico? 

Cos'è il giudaismo? 

Gli ebrei sono deicidi?

Il primato salvifico del popolo ebraico, dopo il rifiuto e la crocefissione di N. S. Gesù Cristo, diviene primato di condanna?

La posizione di predilezione degli ebrei è uguale prima e dopo il calvario?

Ci sono verità supreme su questo problema sulle quali è assurdo sorvolare.

E' crudeltà nasconderle!

.......(...vai alla pagina e link per scaricare il libro...).........

 

 

IL MARTIRIO DI PADRE TOMMASO

PER MANO GIUDAICA

 

 

Il libro è la ristampa integrale di un famoso testo pubblicato nel 1896 da religiosi dell' ordine dei missionari cappuccini.

 

Come riporta la edizione originaria, esso raccoglie gli atti del processo a carico degli ebrei di Damasco, colpevoli dell' assassinio a fini rituali del frate missionario padre Tommaso e del suo servitore.

 

Le confessioni del duplice omicidio rituale riportano anche le rivelazione del movente: avere il sangue cristiano per impastare gli Azzimi rituali per la festa giudaica del purjm, secondo i precetti dell' orrendo Talmud giudaico.

 

Il libro comprende una appendice storica dei più eclatanti e documentati casi di omicidio rituale ebraico nel corso dei secoli e un commento sul relativo traffico di sangue umano delle vittime cristiane.

Un libro sconvolgente ma veridico.

 

Editore Edoardo Longo Copyright ©2009

Language Italian

361 pages

 

Links per l'acquisto:

 

- http://stores.lulu.com/antizog (direttamente presso l'editore)

- http://www.lulu.com/content/paperback-book/il-martirio-di-padre-tommaso-per-mano-giudaica/8010007

 

Il libro:

 

- Alle radici del male giudaico (teologia della guerra santa cristiana contro il giudaismo)

 

è disponibile solo presso: http://stores.lulu.com/antizog


Scuole ebraiche-americane, è scandalo pedofilia
Riccardo Chioni
movimentocivilecontrolapedofilia.myblog.it

 

Da ottobre scorso, ogni mese per sei mesi, sulla raccolta comunità di ebrei assidici residente a Borough Park, si è abbattuta una bufera di scandali a sfondo sessuale che ha visto sei uomini finire davanti al magistrato per abusi su minori in età da 7 a 15 anni............(leggi tutto)


Gaza, tracce di metalli pesanti

nelle bombe israeliane

di Marco Di Donato - Osservatorio Iraq - 25 marzo 2010

 

Il Nwrg è giunto a queste allarmanti conclusioni dopo aver esaminato ritagli di capigliatura appartenenti a 95 persone, tra le quali sette donne in stato di gravidanza e quattro feriti, residenti nelle località di Beit Hanun, Gaza (zona Zeitun) e Beit Lahya.
Cromo, cadmio, cobalto, tungsteno e uranio sono stati rilevati in percentuali due o tre volte superiori alla media in tutti i casi esaminati. Per 39 casi sono stati disposti anche controlli ulteriori. 
Già alla fine del 2009, lo stesso Nwrg aveva lanciato l’allarme rilevando una consistente presenza di metalli pesanti, come ad esempio il piombo, all’interno di quattro crateri provocati dai bombardamenti israeliani.
L'esposizione prolungata ai metalli contenuti nelle bombe sganciate da Israele nelle sue ultime operazioni militari può provocare danni all'ambiente, ma soprattutto è causa di gravissime malattie per l’uomo. In base a uno studio dell'Istituto Superiore di Sanità, l’esposizione al cromo può causare danni a fegato e reni e ai tessuti circolatori e nervosi. Non solo. L’eccessiva presenza di cadmio è alla base di disfunzioni renali, osteoporosi e risulta estremamente nociva per il sistema cardiovascolare e scheletrico. Il piombo, infine, è responsabile di alterazioni correlate ai sistemi gastrointestinale, cardiovascolare, nervoso, renale, ematopoietico e riproduttivo........(leggi tutto)


ONU:  “NUOVI  INSEDIAMENTI  ISRAELIANI

CONTRARI  AL  DIRITTO  INTERNAZIONALE”

 

Contrarie al diritto internazionale”: così il Segretario Generale delle Nazioni Unite, Ban Ki Moon, ha giudicato le recenti autorizzazioni del governo israeliano alla costruzione di nuovi insediamenti e colonie israeliane nei Territori palestinesi occupati (Tpo) e soprattutto in Cisgiordania...............................(leggi tutto)


Israele,  o  della  monotonia

Alessandra Colla - Alessandracolla.net

Benedetta gente, possibile che non vi passi mai per la testa l’idea di fare qualcosa di diverso? Che so, stare qualche settimana senza bombardare niente e nessuno; dichiarare il venerdì “giornata-in-cui-lasciare-in-pace-i-nativi-palestinesi-ai-quali-noi-israeliani-rompiamo-quotidianamente-le-scatole-dal-1948″............(leggi tutto)


Abbas: nessun negoziato indiretto

28 Marzo 2010 - Italian Irib.ir

 

Abbas ha richiesto ''una completa battuta d'arresto di tutte le pratiche israeliane'', in particolare proprio nella zona est di Gerusalemme, il settore che i plastinesi vorrebbero come capitale del loro futuro Stato...(leggi tutto)


Dal mandato britannico alla Nakba

Enea Baldi  - Rinascita.eu

Durante il ventennio che precedette il secondo conflitto mondiale migliaia di ebrei emigrarono in Palestina. Fu un esodo incontrollato che aveva come unico obiettivo, quello di sovvertire lo sviluppo demografico a vantaggio delle popolazioni di religione ebraica. Molti saranno in quel periodo gli episodi di violenza perpetrati dagli israeliani ai danni delle popolazioni arabe, tanto che nell’aprile del ‘36, il Supremo comitato arabo diede avvio ad uno sciopero generale che imponeva la fine dell’immigrazione ebraica, compreso il divieto di vendita delle terre ai coloni............(leggi tutto)


UN PO' D'ARIA FRESCA DALLA TERRA SANTA :

.

APPELLO D'AMICIZIA E SOLIDARIETA'

........(...LEGGI TUTTO...).........

Do yourself and your family a favor...
Don't Fall into the Sheeple Pit...

TURN OFF YOUR TELEVISION!
Ignore the TV Media
Investigate 911

Fai un favore a te stesso e alla tua famglia...

Non cascare nelle trappole per pecoroni...

Spegni la televisione!

Ignora i media televisivi

Investiga sull'11 settembre

www.TerraSantaLibera.org

Tutte  le  notizie  e  articoli  contenuti  in  questo spazio sono liberamente riproducibili, 

purchè  citando  le fonti  (anche questa), 

gli autori,  i traduttori   e  tutti  i  links :

informazione  e  controinformazione  devono  essere  

libere  e  alla  portata  di  tutti 


QUESTA E' LA home page n. 16

antecedenti : 15 - 14 - 13 - 12 - 11 - 109 - 8 - 7 - 6 - 5 - 4 - 3 - 2 - 1 - 1a - 1b


web-project by Filo De Fero & Canonico Peggi

ANNO   VI

Thursday, 02. June 2011

ultimo aggiornamento

CERCHIAMO  VOLONTARI  PER TRADUZIONI

Voice of Palestine

Aggiornamento Quotidiano

ULTIME 10 NEWS

 

This webpage uses Javascript to display some content.

Please enable Javascript in your browser and reload this page.

Daily News

نحن نسعى المترجمين المتطوعين

PAGINE EXTRA

“Galeotta fu la Shoah. E chi la narrò”

Genesi ed evoluzione della parola destra

Ci risiamo col nucleare

Dalla tragedia alla farsa

we seek voluntary translators

Nous cherchons des traducteurs bénévoles

Estamos buscando traductores voluntarios

EXTRA PAGES

Holocaust remembrance is a boon...

A new USA  Guantanamo in Afghanistan

This is starting to get dangeorus

NATO and Afghan opium

Mossad's London chief expelled

IOF soldiers used child to check for booby-traps

VIDEO-French Catholics disrupt Rabbi's...

Мы ищем добровольцев переводчиков
Wir suchen freiwillige Übersetzer
Επιδιώκουμε εθελοντές μεταφραστών

pages plus 

 
我们现正咨询志愿者翻译

私たちはボランティア翻訳者を求めています

 

Betlemme : ingresso

VIDEO-Film completo :

IRON  WALL

"IL MURO DI FERRO"

 

 القُدس الأرض المقدسة

CORSI di ARABO

NUOVE ISCRIZIONI 2010

Libano

Campo Estivo a Nahr al Bared

dal 31 luglio al 10 agosto 2010

Il Campo Estivo avrà luogo nel campo profughi palestinese di Nahr el Bared nel nord del Libano e vedrà riuniti per dieci giorni giovani volontari italiani e palestinesi.......(leggi tutto)

 

VIDEO-CLIPS

 
VIDEO - Spie assassine 1 & 2
VIDEO: Chabad Lubavitch

VIDEO: Boicottaggio, Disinvestimento e Sanzioni contro Israele  - no 729 code

PER NON DIMENTICARE GAZA

VIDEO: To Shoot an elephant

VIDEO: Al Aqsa Intifada

Le voci delle madri di Gaza

Craxi e l'OLP: "La lotta armata dei palestinesi è legittima"

ConferenzA di BOLOGNA : VIDEO & solo/AUDIO

Rabbino di Brooklyn trafficante in organi umani

I FARISEI, OGGI COME IERI, USURAI E TRAFFICANTI MAFIOSI

The Protocols of the Learned Elders of Zion

23/07/2009:  Direttore Museo Olocausto, membro Lega Anti-Diffamazione (ADL/B'nai B'rith) arrestato per oltre 23 video pedofili

Dozzine di politicanti, rabbini e investitori ebrei arrestati nel New Jersey con l'accusa di traffico di organi umani

Ucraina: altri 8 israeliani sono stati accusati di traffico d'organi

Gaza: Rimuovere l'assedio, dare una possibilità di vita

L’Italia chiamò: i soldati denunciano l’uranio impoverito

Guardian: Gaza, nessun diritto alla vita. Collabora o muori.

ALLE ORIGINI DEL TERRORISMO SIONISTA + VIDEO

La morte di un malato palestinese porta a 392 il numero delle vittime dell’assedio a Gaza

HANNO CHIUSO L'ACCOUNT DI MENPHIS75

crisi pianificata per controllo delle masse

LA PACE È IRRAGGIUNGIBILE ?
L'UOMO DIETRO BARAK OBAMA (1)

L'UOMO DIETRO BARAK OBAMA (2)

VIDEO: Sylvia Stolz Speaks Shortly Before her Trial

TESTI RECENTI

"Valuta, lavoro e decadenze"

Ezra Pound - libro completo in 5 parti

Omelie contro gli ebrei" 

PDF  book (840 KB)

Guida completa all'uccisione dei non-ebrei

“Existence denied: dal checkpoint al machsom” (mostra fotografica)

Il deprimente spettacolo degli

“amici della Palestina”

Comitato per l'abrogazione

della legge 194 (petizione)

 

62 anni colonialismo sionista

62 anni Nakba palestinese

 

12 maggio 1948

Membri dell'Haganah espellono arabi

PULIZIA   ETNICA

Tra il 1947 e il 1948 vennero cacciati dalle loro case e terre 750.000 palestinesi.

Oggi essi sono 5 milioni di profughi.

 

Solo quando  appariranno con chiarezza i progetti occulti del folle messianismo spurio sionista, tutti comprenderanno a fondo il pericolo verso il quale l'umanità intera sta andando incontro (ndr)


APPROFONDIMENTI:

quaderni storici sulla Palestina

"NAKBA"

La tragedia del 1948

a cura di Angela Lano

e Jacopo Falchetta

Edizioni Al Hikma

@

 

SALVA VITE, NON FINANZIARE IL WAR-BUSINESS ISRAELIANO

(cliccare sulla foto sopra per ingrandirla)

se il codice a barre sul prodotto riporta il numero 7 29


NON comprate!

(vai alla pagina dei prodotti)